Università di Messina, la prof.ssa Spatari insignita del “Premio 100 Eccellenze italiane” in Campidoglio

La prof.ssa Giovanna Spatari, Prorettrice al Welfare e Politiche di genere dell’Università di Messina e Presidente della Società italiana di Medicina del lavoro, è stata premiata nell’ambito della settima edizione del “Premio 100 Eccellenze italiane”.

La docente UniMe ha ricevuto il riconoscimento all’interno della “Sezione personaggi”.  I premi vengono assegnati a personalità di grande rilievo, che hanno dato e danno lustro non solo all’immagine del nostro Paese, ma ne incarnano soprattutto la parte migliore, trainante e ispiratrice nei più diversificati settori.

Fra i premiati per la sezione medica: oltre alla prof.ssa Spatari, Filippo Anelli, Paolo Ascierto,  Francesco Bandello Andrea Crisanti, Giuseppe Ippolito e Antonella Polimeni; ed, inoltre, in altre sezioni personalità del calibro di: Carlotta Gilli, Carlo Cottarelli,  Giancarlo Fisichella, Veronica Gentili, Grazia Francescato, Massimo Stano, Tosca D’Acquino e Cinzia Torraco.


Ad assistere alla premiazione erano presenti numerosi esponenti della politica, dello spettacolo e dell’imprenditoria italiana.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tragedia su un set fotografico: studentessa 19enne delle Belle Arti cade da un lucernaio e muore

Next Article

Professoressa si ammalò per esposizione all'amianto in una scuola: maxi condanna per il Ministero dell'Istruzione

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".