Tania Cagnotto: “L'esame di maturità? Ero più agitata che alle olimpiadi”

Italy’s Tania Cagnotto poses with her gold medal after winning the final of the 1m women’s Springboard diving event on Day 3 of the European aquatics championships in London on May 11, 2016. / AFP / BEN STANSALL (Photo credit should read BEN STANSALL/AFP/Getty Images)

Un oro ai Mondiali, diciotto in carriera agli Europei (l’ultimo conquistato solo pochi giorni fa a Londra 2016), un quarto posto alle Olimpiadi di Londra che brucia ancora. Tania Cagnotto è considerata la più grande tuffatrice italiana di tutti i tempi. Tra un allenamento e l’altro, in vista dei prossimi Giochi Olimpici di Rio, risponde alle domande sulla Maturità. “Un consiglio? Non imparate a memoria, non serve a niente” dice agli studenti. Dopo l’orale, però, “un periodo di riposo fa bene”. Ma anche un’esperienza all’estero, per imparare a cavarsela da soli. Ricordi della Notte prima degli esami? Tania sorride: “Ero più agitata delle Olimpiadi”.
 
La Maturità si avvicina: un consiglio da dare ai tanti ragazzi che stanno per affrontarla? 
Si pensa sempre che sia peggio di quel che in realtà è. E poi, nella vita, non ti chiede più nessuno il voto della Maturità. Quindi dico agli studenti di concentrarsi soprattutto per trasmettere con passione quanto hanno appreso, senza troppo imparare a memoria, che non serve a nulla! Il Diploma è importante, ed è giusto dare il meglio di sé, come tutte le cose che si fanno. Ma ancora più importante è ciò che gli studenti faranno dopo…
Ricordi ancora la tua Notte prima degli esami?
Forse ero quasi più agitata quella notte che la notte prima delle Olimpiadi! Ecco come l’ho vissuta.
Che tipo di studente eri? 
Il fatto di aver avuto poco tempo per studiare e frequentare mi obbligava a stare concentrata quelle ore che avevo a disposizione per gli studi. Ricordo che, invece, quando non avevo allenamento (e quindi tutto il pomeriggio libero per studiare) riuscivo a combinare meno rispetto a quanto avevo le ore contate!
Cosa ti rimane degli anni passati tra i banchi di scuola? 
Ho coltivato delle amicizie bellissime, che porto avanti ancora adesso. Credo di essere stata molto fortunata, poi, ad incontrate gli insegnanti, e tutto quello che mi hanno trasmesso, al di là delle materie scolastiche.
In ultimo, un consiglio da dare ai giovani: come affrontare il periodo dopo la Maturità?
Penso che una bella pausa faccia bene a tutti. Per schiarirsi le idee e per capire cosa vogliamo davvero dal futuro. Poi consiglio una bella esperienza all’estero, per imparare una lingua e per imparare a cavarsela da soli. Conoscere nuove culture è molto importante per acquisire nuove esperienze ed avere un bagaglio personale più ampio.
 
L’intervista a Tania Cagnotto è stata tratta dalla Guida alla Maturità 2016, edita da Corriere dell’Università
LEGGI ANCHE:
MATURITA’ DEI VIP – le nostre interviste:
La Maturità dei Vip – Rocco Hunt: “Non abbiate paura di cambiare città”
La Maturità dei Vip – Lodovica Comello: Immaginate i prof. in mutande, funziona sempre
La Maturità dei Vip – Elisabetta Canalis: “La notte prima degli esami? Non la ricordo!”
La Maturità dei Vip – Ascanio Celestini: “La scuola? Un’esperienza politica”
La Maturità dei Vip – Cristiana Capotondi: “Il mio esame? Una corsa campestre”
La Maturità dei Vip – Ilaria D’Amico – “Non dimenticherò mai quel 3”
La Maturità dei Vip – Maddalena Corvaglia: “Seminate tutto l’anno e pazienza. I frutti arriveranno”
La Maturità dei Vip – Dario Fo: “Ragazzi, ribellatevi alla mediocrità!”
La Maturità dei Vip – Neri Marcorè: “Serietà e spensieratezza, così ho superato l’esame”
La Maturità dei Vip – Edoardo Leo – “Sappiate scegliere e se necessario formatevi da soli”
La Maturità dei Vip – Claudio Santamaria: “Guardate il vostro esame dall’alto”
La Maturità dei Vip – Silvio Muccino: “Mi salvai commuovendo la commissione”
La Maturità dei Vip – Tania Cagnotto: “L’esame di maturità? Ero più agitata che alle olimpiadi”
Maturità: il video di Gianni Morandi per gli studenti

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Al via Accenture Digital Hackathon: premi, stage e tirocini per studenti e appassionati

Next Article

La rassegna stampa di venerdì 13 maggio

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".