Sport a scuola, sinergie Coni-Miur

miurconi.gifDopo l’incontro a Piazzale Kennedy il mondo dello sport e quello della scuola sono più vicini. Il ministro di Istruzione, Università e Ricerca Mariastella Gelmini e il presidente del Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) Gianni Petrucci hanno raggiunto un’intesa di massima su obiettivi comuni, al fine di valorizzare l’educazione fisica nelle scuole in un’ottica sinergica.
Una riunione a porte chiuse, svoltasi nel tardo pomeriggio del 29 gennaio al primo piano nella sala manueladicenta.jpg“Domenico Fazio”, a cui ha preso parte anche l’onorevole Manuela Di Centa (Pdl) – membro di giunta del Coni con un passato di campionessa olimpica di sci – che ha sottolineato il clima di collaborazione che si è instaurato: “Abbiamo iniziato un programma di allenamento tra il Coni e il Miur che prevede anche l’introduzione dell’attività motoria nelle scuole primarie, con l’obiettivo di estenderla in breve tempo in tutto il territorio nazionale. Abbiamo sicuramente un ministro atleta, dal forte carattere”.
antonio_rossi.jpgAl tavolo di confronto era presente anche l’olimpionico di canoa Antonio Rossi, portabandiera italiano ai Giochi Olimpici di Pechino, che ha evidenziato l’importanza della pratica sportiva nelle scuole, un ottimo mezzo per veicolare i valori dell’olimpismo: “Lo sport deve essere considerato non solo come agonismo ma anche come strumento di educazione e formazione, essendo in grado di favorire l’integrazione e di combattere i fenomeni di bullismo”.
portechiuse.jpgGli obiettivi comuni emersi dall’incontro sono stati i seguenti:
a) avvio di una sperimentazione per l’introduzione dell’attività motoria nelle scuole primarie con l’obiettivo di estenderla in breve tempo in tutto il Territorio Nazionale;
b) presenza dei campioni olimpici nelle scuole primarie e secondarie per la migliore e maggiore diffusione dei valori dell’olimpismo tra gli studenti italiani;
c) costituzione di un tavolo tecnico sperimentale tra Miur e Coni, anche a livello territoriale (per il quale il Coni mette a disposizione le sue strutture), per una costante integrazione dei saladomenicofazio.jpgrispettivi ruoli istituzionali;
d) ulteriore valorizzazione dei Giochi Sportivi Studenteschi e dei Giochi della Gioventù, in tutte le loro fasi, in stretta sinergia tra Coni e Miur, favorendo la collaborazione tra Istituti Scolastici e Società Sportive operanti nel Territorio;
e) collaborazione tra Scuole Regionali dello Sport e Coordinatori Provinciali di Educazione Fisica per un proficuo aggiornamento degli insegnanti di Educazione Fisica e dei Maestri;
f) impegno a fruire dei fondi del Credito Sportivo per il recupero e la messa o norma dell’impiantistica sportiva scolastica.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio Paola Bianchi per tesi sull'Africa

Next Article

Tesi su "Audiovisivi e Minori", questo premio è per voi

Related Posts
Leggi di più

Film horror in una scuola media: studenti svenuti

È accaduto in una scuola di Cremona durante una supplenza. Proiettata la pellicola "Terrifier" vietata ai minori: gli alunni più sensibili hanno accusato malori e nausea. Lettera di protesta inviata al preside