Si prostituisce per pagare gli studi al figlio

OK-Prostitute

Una donna di 51 anni di Trieste, vedova e senza lavoro da ben 4 anni, ha deciso di raccontare il suo dramma al giornale “Il Piccolo”. Per consentire a suo figlio di continuare gli studi universitari, è finita nel giro della prostituzione.

“E’ l’unica cosa bella che mi sia rimasta nella vita, faccio tutto per lui, per garantirgli gli studi, un futuro”. Il figlio è all’oscuro di tutto. Torna a casa solo nel week end e la madre, in quei giorni, si preoccupa di non rispondere al telefono ai suoi clienti, per non farsi scoprire.

“La mia è una scelta disperata”, ha detto. “Lo faccio per riuscire ad arrivare a fine mese. Se il mio ragazzo capisse cosa combino rimarrebbe deluso, umiliato”, ha aggiunto.

Nemmeno gli amici possono più garantirle un aiuto. “Ora tutti hanno problemi e non si possono prendere costanti favori dalle amiche”.
“Lavoravo in un’azienda, poi, la crisi e la decisione del proprietario di chiudere. A 47 anni, dopo esser stata vedova per oltre dieci anni, mi sono trovata disoccupata, con un figlio bravissimo che stava per finire le superiori”, ha raccontato.

Con la sola pensione di reversibilità del marito, non ce la fa. “Per finire di pagare un mutuo, le tasse, il dentista e mantenere un ragazzo che merita di finire gli studi, e sbarcare il lunario, non basta”.

La donna si era iscritta ad un ufficio di collocamento, ma afferma: “per una donna matura oggi è praticamente impossibile trovare un lavoro dignitoso”. Dopo aver lavorato in una ditta di pulizie, con uno stipendio basso, che spesso non veniva retribuito con puntualità, la scelta drammatica di prostituirsi. “La banca non aspetta”, ha concluso la donna.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Condividere gli avanzi grazie al web, ora è possibile

Next Article

Arriva STrAGE, la webserie per tutti gli stagisti

Related Posts