Servizio Civile Nazionale: bando straordinario per 985 giovani

Pubblicato un bando straordinario per l’attivazione di quasi mille nuovi progetti di servizio civile. Saranno 985 i volontari coinvolti su tutto il territorio nazionale: previsto un anno di contratto a 433,80 euro al mese di rimborso spese.
La distribuzione dei 985 volontari è ripartita in 823 giovani per progetti volti all’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili in Italia; 146 per progetti autofinanziati dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione; 12 per il progetto “Ambiente e dintorni” rivalutato dalla Regione Sicilia; 4 per progetti autofinanziati dall’Autorità Nazionale Anticorruzione.
Requisiti per partecipare al bando sono avere età compresa tra i 18 e i 28 anni (non aver superato il ventottesimo anno di età); possedere la cittadinanza di un Paese membro dell’Unione Europea o di Paesi terzi purchè in regola con le norme relative al soggiorno in Italia, secondo quanto previsto dal bando; non prestare o aver prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero non aver interrotto lo stesso prima della scadenza prevista; non essere impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del programma Garanzia Giovani alla data di scadenza del bando; non avere rapporti di lavoro o collaborazione retribuita in corso, e non averne avuti nell’ultimo ano per periodi superiori a 3 mesi, con l’ente che realizza il progetto.
Per scoprire quali sono i progetti disponibili vi invitiamo ad utilizzare il motore di ricerca sul sito ufficiale del Servizio Civile Nazionale. La scadenza per presentare domanda, corredata da tutti i documenti necessari, è fissata alle ore 14.00 del 31 luglio 2015. A questo link, invece, potete trovare il bando ufficiale relativo all’apertura straordinaria di questa sessione di Servizio Civile.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricerca, PON 2014-2020: arriva 1 miliardo al Sud per la ricerca

Next Article

Prove d'accesso a Medicina, il Miur mette a disposizione un test di autovalutazione

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.