Server violati: esami da rifare e lauree a rischio

E’ già psicosi esami (e lauree) da rifare. Un crash dei server, probabilmente attaccati da abili hacker, ha cancellato pezzi importanti dei database di buona parte dei maggiori atenei italiani. Una mole di dati notevole, si parla addirittura di milioni di esami, tra vecchi e più recenti, verbalizzati e di cui adesso non c’è più traccia. Morale della favola, saranno tantissimi gli studenti a doversi rituffare sulla stessa materia che era stata archiviata da poco con successo. Peggio ancora per chi era già in dirittura d’arrivo: se non verrà trovata una soluzione i laureandi saranno costretti a retrocedere, come nel gioco dell’Oca. Le università hanno già preparato equipe di psicologi, per affrontare tutti i casi di cedimento nervoso, rispetto a quello che viene considerato un vero e proprio shock.
L’altra morale della favola è quella di non fermarsi mai a leggere i titoli e portare la lettura fino in fondo. Scusandoci della perfidia del nostro pesce d’aprile – dai, si capiva – vi invitiamo a una bella risata e un sospiro di sollievo. Un po’ come quando ci si sveglia dopo aver sognato di essere tra i banchi di scuola e non saper rispondere all’interrogazione. Oppure impreparati sulla propria tesina all’esame di maturità.
Buon primo aprile!

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Faraone: "Basta classi ghetto e studenti isolati"

Next Article

Giovani: uno su due vive con i genitori fino ai 34 anni

Related Posts
Leggi di più

Napoli, nasce la Scuola dei Maestri di Strada

È un progetto sociale che mette alla prova il contratto fra le generazioni. L'inclusione sociale implica un cambiamento dell'intera struttura sociale", spiega Cesare Moreno, presidente di Maestri di Strada onlus.