Scuola, Università e Ricerca: la rassegna stampa di lunedì 11 gennaio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli di oggi selezionati dalla redazione del Corriere dell’Università.
DROGA E VIOLENZE SULLE DONNE: “COSI’ NE PARLIAMO AI RAGAZZI” – I carabinieri di Sesto San Giovanni impegnati in un progetto con gli studenti in Lombardia. “Lite domestica? è sempre bene approfondire”. Il racconto sul Corriere della Sera.
DA QUALIANO AL SENATO, ARRIVANO GLI STUDENTI – I ragazzi dell’Istituto “Rione Principe” di Qualiano, in provincia di Napoli, saranno oggi in Senato, a Roma, nell’ambito del progetto per la conoscenza dei luoghi istituzionali.
“UN PAESE CHE ODIA LA SCIENZA” – Paolo Mieli sul Corriere della Sera sferza un durissimo attacco sul caso Xylella. “Tra qualche decennio dovremmo scusarci pubblicamente con i ricercatori che hanno fatto il loro dovere”.
FACOLTA’ ROMENA, SI TORNA IN CLASSE – Ad Enna riprendono le lezioni alla Facoltà di Medicina romena: nonostante le diffide del MIUR, gli studenti sono tornati sui banchi delle aule. Anzi, c’è l’annuncio: “A breve nuovi locali”.
“GOOGLE E FACEBOOK POSSONO DIVENTARE I NOSTRI VERI KILLER” – Sul Fatto Quotidiano un’interessante intervista ad Alessandra Ravetta, direttrice di “Prima comunicazione”. “Sul mercato ci sono  nuovi player: impossibile condizionare il consenso, oggi, al tempo di Internet”.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il team di italiani che ha progettato Hyperloop, la navicella del futuro

Next Article

Studiare all'estero: a gennaio in scadenza 50 borse Intercultura

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".