Scuola, come cambia il sostegno: interventi “su misura” per ogni alunno

Sono quasi 260mila gli alunni diversamente abili che frequentano la scuola italiana. Per loro lavorano circa 151mila docenti. Sono le cifre del fenomeno inclusione a scuola. Il Dlgs 96/2019 rappresenta l’ultimo intervento normativo, in ordine di tempo, sulla materia. Il testo – approvato in via definitiva la scorsa estate – sancisce più attenzione agli studenti con disabilità, nuove regole per la composizione delle commissioni che rilasceranno le certificazioni mediche e il coinvolgimento dell’intera comunità scolastica nel processo di inclusione. Inoltre il Dlgs prevede una partecipazione maggiore delle famiglie nei momenti-chiave delle decisioni che saranno prese attorno all’alunno, dall’assegnazione delle diverse misure di sostegno, all’abbattimento delle barriere architettoniche.
ilsole24ore

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un “Patto per la ricerca”, dieci punti per rilanciare l’economia italiana

Next Article

Rifiuti, dopo l'allarme dei pediatri, la protesta dei genitori: «A scuola, bimbi con la mascherina»

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident