Scoperta clamorosa: aspirina utile contro le malattie mentali

Schermata 2013-05-14 a 10.05.45

I farmaci anti-infiammatori come l’ ‘umile’ aspirina si stanno rivelando efficaci nel combattere le piu’ comuni malattie mentali, la cui origine si riconduce a processi infiammatori nel sangue e nel cervello. Sperimentazioni cliniche guidate dal docente di psichiatria dell’Universita’ di Melbourne Brian Dean dimostrano che i farmaci e le sostanze anti-infiammatorie, fra cui aspirina, celecoxib, infliximab e gli acidi grassi omega 3 contenuti nell’olio di pesce, alleviano significativamente i sintomi di depressione, disturbo bipolare e schizofrenia, se aggiunti ai trattamenti esistenti.

I risultati, ha spiegato Dean in una relazione alla Conferenza nazionale sulla salute mentale in corso a Melbourne, offrono nuove spiegazioni su come si sviluppano molti disturbi mentali: per via di lesioni nei tessuti cerebrali, associate a livelli anormali di proteine legate a infiammazione, oltre a cellule individuate nel sangue e nel cervello di pazienti. E’ ormai evidente che vi sia ”uno stato infiammatorio acuto” nei disturbi mentali” e ”la buona notizia e’ che non e’ necessario sviluppare nuove medicine: possiamo destinare medicine esistenti a nuovi obiettivi”, ha detto lo studioso.

”Chi avrebbe mai pensato che uno dei piu’ promettenti nuovi farmaci in psichiatria sarebbe stata l’aspirina?”, ha osservato. Analizzare i cambiamenti in proteine legate a infiammazione, aiutera’ a definire le fasi di progresso dei disturbi mentali, ha detto Dean. E potra’ permettere di scoprire ‘sottotipi’ o ‘forme infiammatorie’ di malattie, aprendo la strada a trattamenti psichiatrici usando analisi del sangue. Secondo lo studioso, i processi infiammatori coincidono con le prime fasi di una malattia mentale o le precedono, e i danni che provocano sono in parte all’origine dei disturbi conclamati. Molti altri fattori tuttavia causano vulnerabilita’ alle infiammazioni, come trauma e stress, variazioni genetiche, gli effetti sul feto di infezioni materne e uno stile di vita poco sano.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Contro l'ansia vedere il bicchiere mezzo pieno

Next Article

Spin off ed economia, borse di ricerca da 15mila euro

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.