Sabato 30 novembre torna “Una notte al museo”

una notte al museo

Sabato 30 novembre torna “Una notte al museo”, l’iniziativa voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Siti archeologici e musei aperti dalle 20 fino a mezzanotte, ma anche spettacoli di danza, concerti e installazioni artistiche.

L’appuntamento di questo mese sarà all’insegna della solidarietà: nelle strutture aderenti al progetto infatti sarà possibile aiutare la popolazione della Sardegna, gravemente colpita dall’alluvione dei giorni scorsi, partecipando alla raccolta nazionale promossa dalla Croce Rossa Italiana.

Moltissime le iniziative in diverse città: a Roma, presso il Museo Nazionale di Villa Giulia, sarà possibile immergersi in profumi e fragranze provenienti dall’antico Egitto e dal mondo etrusco, e sarà possibile ammirare una preziosa maschera egizia del VII secolo a.C.; alle Terme di Diocleziano la Banda della Marina Militare si esibirà nell’inedita presentazione di un repertorio jazz, mentre Palazzo Barberini si animerà sulle note di Giuseppe Verdi nel “Gran Ballo in costume dell’Ottocento”, con la Compagnia di danza storica diretta da Nino Graziano Luca che riproporrà le magiche atmosfere de “Il Gattopardo” e di “Via col Vento”.

In Campania, invece sarà la musica a fare da filo conduttore con concerti di musica moderna presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, al Castello Svevo di Trani e alla Reggia di Caserta.

“Negli ultimi sei mesi – ha dichiarato il direttore generale per la Valorizzazione del patrimonio culturale del MiBACT, Anna Maria Buzzi – i visitatori dei siti culturali statali sono cresciuti del 5%, incremento dovuto, in parte, anche al successo di “Una notte al museo”. Siamo soddisfatti perché questi dati premiano la nostra apertura verso i cittadini, ascoltati grazie a diverse consultazioni online che ci hanno permesso d’intercettare un’ampia fascia di pubblico giovanile”.

A questo link trovate l’elenco di tutti gli eventi che si terranno durante la “Notte al museo” nelle diverse città aderenti al progetto. Maggiori informazioni sull’iniziativa le potete trovare sul sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Bambino sputa alla maestra, lei risponde con la stessa moneta

Next Article

Quali sono le parole più cercate sul Web dagli italiani nel 2013? Ecco la classifica Yahoo

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".