Roma, 6.000 giovani allo Young International Forum

Presentato LikeFogg.com: il giro del mondo in 1.000 offerte di lavoro e studio. Il 69% dei genitori favorevole a far lavorare i figli in estate
 
 
Oltre 6.000 giovani provenienti da tutta Italia, ed è solo l’inizio. La prima giornata dello Young International Forum, all’ex Mattatoio Testaccio di Roma, si è rivelata un successo persino superiore alle aspettative, e c’è grande attesa per i prossimi eventi di domani e giovedì.
Area espositiva, area orientamento, area internazionalizzazione: lo Yif è partito a pieno regime con oltre 80 presidi che hanno partecipato al convegno inaugurale. “Apriamo l’edizione di quest’anno partendo dal tema della formazione e dell’alternanza scuola-lavoro – ha spiegato Mariano Berriola, presidente della Fondazione Italia Orienta che ha organizzato l’evento – consapevoli però che in questo Paese per 50 anni abbiamo dimenticato il rapporto tra scuola e aziende. Speriamo che oggi finalmente le cose cambino…”
Tra le storie presentate allo Yif quella di Sandro e Bruno, ex studenti dell’Istituto Superiore Pacinotti-Archimede di Roma, che ora lavorano in un’azienda leader nelle attrezzature medico-ospedaliere, o quella di Bruno, che dopo l’alternanza scuola-lavoro è stato assunto e ora coordina l’ufficio manutenzione.
Questa mattina allo Yif è stata presentata anche la prima indagine Ixè-Italia Orienta su ciò che i genitori italiani sognano per il futuro scolastico e professionale dei propri figli. Tra i dati messi in evidenza, il fatto che oltre due genitori su tre, il 69% sarebbe favorevole a far lavorare il proprio figlio durante la pausa estiva. Al Nord Est la percentuale schizza addirittura all’87,8%, a riprova che la richiesta di contiguità tra il mondo della formazione e quello del lavoro è sempre più pressante.
Tra gli stand più visitati quello dedicato al nuovo sito internet LikeFogg.com che ha selezionato oltre 1.000 offerte di lavoro e studio in tutto il mondo, dedicate a neodiplomati e neolaureati italiani.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di venerdì 09 ottobre

Next Article

Young International Forum: numeri da record

Related Posts
Leggi di più

Film horror in una scuola media: studenti svenuti

È accaduto in una scuola di Cremona durante una supplenza. Proiettata la pellicola "Terrifier" vietata ai minori: gli alunni più sensibili hanno accusato malori e nausea. Lettera di protesta inviata al preside