“Rock’n law”, concorso musicale per gli studenti di giurisprudenza

rockinlaw

La legge è ‘rock’ e diventa musica. Alla chitarra, la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Federico II.

Il contest “Rock ‘n law – Diritti al suono”, ideato da Subcava Sonora, è dedicato a band e musicisti emergenti con almeno un iscritto o un laureato nella Facoltà. In palio, l’incisione in sala di registrazione e la promozione di un brano, nonché un passaggio radiofonico su uno dei network che hanno aderito all’iniziativa.

Laurea in Giurisprudenza

I premi sono, però, tantissimi: Carlo di Gennaro metterà a disposizione della band vincitrice il suo studio “Kammermuzak”, il sito Patamu.com darà in premio al vincitore un account advanced gratuito sulla piattaforma che tutela dal plagio e creerà un account social per il gruppo, Radio Piazza Live assicurerà un passaggio radio del singolo e intervisterà la band, il portale giuristi federiciani.com promuoverà la band e Subcava Sonora assegnerà una targa celebrativa per la miglior performance live e una al miglior brano registrato.

E ancora: Indievidui selezionerà una band che potrà partecipare ad una puntata del programma.
Saranno poi messi in palio anche due premi per i contenuti rilasciati attraverso licenze Creative Commons.

Il bando rimarrà aperto fino al 12 aprile. Dopo tale data, verranno avviate le selezioni per l’accesso alla fase finale dei gruppi e degli artisti partecipanti.  A decretare chi sarà il vincitore sarà la rete, tramite votazioni su Facebook e attraverso le risposte ad un sondaggio sul forum del sito internet Giuristifedericiani.com.

Per maggiori informazioni, inviare una mail all’indirizzo: [email protected] .
AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'Harlem Shake sbarca all'Università, ecco i video

Next Article

Bimbo morto a Napoli, si escludono responsabilità penali

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".