Rivoluzione X Factor: tutti i giudici confermati ma spariscono le categorie dei concorrenti

Il popolare talent di Sky ha annunciato le novità per l’edizione 2021: restano i giudici Manuel Agnelli, Emma, Mika e Hell Raton ma scompaiono le categorie over, under donne e uomini e i gruppi.

Un nuovo conduttore, Ludovico Tersigni al posto di Alessandro Cattelan, gli stessi giudici dell’ultima edizione ma un format praticamente rivoluzionato con l’azzeramento delle categorie dei concorrenti. X Factor si rinnova nel 2021 promette tante novità per cercare di coinvolgere sempre pdi più il pubblico televisivo che in questi anni ne ha decreto il successo lanciando anche sul mercato discografico talenti come i Maneskin, arrivati oggi dopo Sanremo anche sul tetto d’Europa.

Ecco dunque che lo show 2021 di Sky prodotto da Fremantle, atteso a settembre su Sky e Now, cambia tutto nella sua struttura portante, oltre al nuovo conduttore appena annunciato Ludovico Tersigni, ma ritrova Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli, Mika al tavolo dei giudici con un compito quest’anno sarà decisamente rinnovato.

Ma la novità più importante è l’abolizione della suddivisione in categorie tradizionali. Quella italiana, infatti, è la prima edizione al mondo a dire addio alla storica suddivisione per categorie di sesso, età e formazione musicale (i singoli e le band). I 4 giudici rimarranno mentori di squadre che mai come stavolta saranno eterogenee, composte sia da solisti che da band attraverso una modalità di assegnazione e scelta dei 12 finalisti incentrata esclusivamente sulla proposta musicale e sulla progettualità artistica. Niente quindi under donne e uomini, over e band, solo musica e nient’altro.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lavoro, ad aprile calano i giovani disoccupati e gli inattivi ma la ripresa è ancora lontana

Next Article

Via libera al vaccino Pfizer per le fasce dai 12 ai 15 anni, si parte con le prenotazioni. Ecco perché vaccinarsi serve

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".