“Rispetto a quando le scuole sono state chiuse ad oggi la vera novità è il numero di operatori scolastici vaccinati che adesso è molto elevato, siamo oltre l’80%”. Lo ha detto a SkyTG24 il presidente dell’Associazione nazionale Presidi Antonello Giannelli.

“Questi – ha aggiunto – sono i parametri modificati: per quanto riguarda altre condizioni, come l’esistenza di un piano di screening degli studenti e la messa in sicurezza dei mezzi di trasporto pubblici, devo dire che non registro particolari passi avanti. Sul mancato screening degli studenti credo che ci sia sostanzialmente un problema logistico, nel senso che effettuarlo su tutta la popolazione studentesca in presenza è effettivamente un’operazione di grandi dimensioni”.

“Le scuole sono state messe in sicurezza da tempo, quello che si può fare all’interno delle scuole lo abbiamo già fatto: distanziamento, uso delle mascherine e igiene e sanificazione delle mani. Questo si continua a fare, il problema è se con le nuove varianti, che sono più contagiose, queste misure sono sufficienti. Da parte del Cts sembra essere così. La garanzia di vaccinazione per il personale mette questo al sicuro e d’altro canto limita la diffusione. Certamente non si può impedire però che il virus passi da una famiglia all’altra grazie al contatto tra bambini”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Perugia capitale della DAD: record negativo di lezioni in presenza. La rabbia degli studenti

Next Article
Chiara Ferragni

Chiara Ferragni colpisce ancora: entra in Tod's e fa volare il titolo in Borsa

Related Posts
Leggi di più

Sapienza, pietre d’inciampo contro le mafie

Giuseppe Impastato, Rita Atria, Giancarlo Siani, Lia Pipitone, Rosario Angelo Livatino, Lea Garofalo, Peppino Diana, Renata Fonte, Bruno Caccia, Gelsomina Verde, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, sono i nomi scelti direttamente dagli studenti con un sondaggio sui social