Ricerca: a Fondazione Mach 28 nuovi studenti di dottorato

La Fondazione Edmund Mach ha dato il benvenuto, tra ieri e oggi, a 28 nuovi studenti di dottorato, di cui 22 iscritti al nuovo corso di dottorato di ricerca in Scienze agroalimentari e ambientali offerto dall’Università di Trento in collaborazione con la Fondazione Mach e gestito dal Centro alimentazione agricoltura e ambiente (C3A) e sei iscritti presso università italiane e straniere.
Gli studenti provengono da tutta Europa ma anche da aree extra europee: Cina, Cile, Etiopia, Francia, Germania, India, Libano, Turchia, Slovenia, Romania, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Pakistan, Nepal, Sud Africa, Messico.
I temi che gli studenti affronteranno nei loro progetti di ricerca riguardano, fra l’altro, l’analisi e il controllo delle specie invasive di insetti, l’evoluzione genomica della zanzara, ricerche sull’approccio innovativo alla scoperta di nuovi bio-fungicidi sostenibili a basso impatto contro le malattie delle piante.
ansa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

I Simpson festeggiano 30 anni: il debutto della serie animata tra le più influenti di sempre

Next Article

Scuola e università, manca un miliardo. Fioramonti tentato dall'addio

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".