Premio Panizon: concorso di letteratura per l’infanzia

Il Premio Panizon è il concorso di letteratura promosso dalla casa editrice per l’infanzia UPPA di Roma.

Il contest letterario si rivolge ad autori ed editori di albi e storie illustrate per bambini da 0 a 6 anni.

Sono previsti premi in denaro per complessivi 3.000 euro ed è possibile iscriversi fino al 31 dicembre 2020.

CONCORSO DI LETTERATURA PER BAMBINI PREMIO PANIZON

La casa editrice UPPA, specializzata sui temi infanzia e genitorialità, organizza il concorso di letteratura “Premio Panizon” per celebrare il ventennale della sua fondazione. Obiettivo dell’iniziativa è quello di individuare e promuovere le opere italiane per bambini di maggiore qualità.

Il contest creativo prende il nome da Franco Panizon, pediatra co-fondatore di UPPA, e si rivolge ad autoriillustratori ed editori.

Il concorso invita a presentare opere ideate bambini da 0 a 6 anni ed è articolato in 2 categorie:

  • Miglior Albo Illustrato: rivolto ad albi che siano stati pubblicati in Italia da editori indipendenti nel 2019 e nel 2020;
  • Migliore Storia Illustrata: in cui possono concorrere storie brevi ed inedite, dedicate al tema “L’imprevisto e l’imprevedibile”.

DESTINATARI

Al concorso di letteratura Premio Panizon possono partecipare autori ed illustratori maggiorenni di ogni nazionalità; la sezione “Miglior Albo Illustrato” è aperta anche alle case editrici.
Gli illustratori potranno proporsi singolarmente o in partecipare in gruppo.

SELEZIONE

La selezione delle opere verrà effettuata da apposita giuria e, per ciascuna categoria, verranno presi in considerazione i seguenti criteri di valutazione:

Miglior Albo Illustrato:

  • adeguatezza per la fascia di età 0-6 anni;
  • qualità grafica e delle illustrazioni;
  • valore educativo/sociale dell’albo;
  • caratteristiche tecniche dell’opera con particolare riferimento a criteri di sostenibilità ambientale;
  • saranno preferiti gli albi che promuovono attività interattive e di uso non convenzionale del libro.

Migliore Storia Illustrata:

  • adeguatezza per la fascia di età 0-6 anni;
  • qualità grafica e delle illustrazioni;
  • valore educativo/sociale dell’opera;
  • attinenza al tema.

PREMI

Il Premio Panizon di letteratura per l’infanzia mette a disposizione un montepremi in denaro, che sarà così suddiviso tra i vincitori:

  • l’autore o la casa editrice del miglior Albo Illustrato, che sarà individuato tra le 10 opere selezionate dalla giuria, riceverà un premio di 2.000 euro. È prevista, inoltre, la distribuzione di 2 copie di tutte le opere candidate al MuSe di Trento e alla Biblioteca Centrale Ragazzi di Roma.
  • l’illustratore della migliore Storia inedita riceverà un premio in denaro dal valore di 1.000 euro e la pubblicazione dell’opera, con indicazione del proprio nome, all’interno di Upplà, inserto della rivista UPPA.

ORGANIZZATORE

UPPA (Un Pediatra Per Amico) è una casa editrice di Roma specializzata in argomenti connessi al mondo dell’infanzia e dell’essere genitori. Pubblica e distribuisce un magazine rivolto alle famiglie, realizzato con i contributi di specialisti dell’età infantile, come pediatri, psicologi e pedagogisti.
Accanto alla redazione della rivista, la casa editrice gestisce un catalogo di testi che comprende libri, manuali e saggi di settore. Cura inoltre l’omonimo sito internet, attraverso il quale pubblica e condivide con i lettori articoli di tipo medico, culturale, sociale ed educativo sul tema infanzia.

COME PARTECIPARE

Gli interessati a partecipare al concorso di letteratura per l’infanzia Premio Panizon hanno tempo fino al 31 dicembre 2020 per iscriversi e presentare le proprie opere.

Per le informazioni di dettaglio si consiglia di consultare la pagina dedicata al concorso presente sul sito della casa editrice UPPA.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricercatore vince una borsa di studio per la sua rivoluzionaria ricerca sulla cura della cecità

Next Article

Maestra d’asilo pensa di avere il Covid e si lancia dalla finestra

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.