Più Europa per i laureati del Lazio

Il 16 e 17 febbraio presso lo Spazio Europa di via IV Novembre a Roma, cinquanta laureandi e laureati delle università della Regione Lazio si confrontano con istituzioni italiane ed europee, parlamentari e giornalisti su come migliorare l’informazione e la comunicazione su temi europei.

La prima giornata, dedicata alla formazione sui temi della comunicazione istituzionale si articolerà con la formazione di gruppi di lavoro che dovranno elaborare proposte da sottoporre ad una discussione durante la seconda giornata a cui parteciperanno gli europarlamentari: On. Silvia Costa, On. Roberto Gualtieri, On. Marco Scurria, On. Niccolò Rinaldi e membri del Parlamento italiano Sen. Barbara Contini, On. Sandro Gozi, On. Nicola Formichella, Sen. Roberto Di Giovan Paolo. Ai lavori parteciperanno inoltre Prof. Antonio Sabbatella, Consigliere della Presidenza del Consiglio e Vice Presidente Istituto A. De Gasperi, il Direttore di Euractiv.it Giampiero Gramaglia, il Responsabile dell’area internazionale dell’Ansa Stefano Polli e rappresentanti della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma. A moderare, il Professor Stefano Rolando, docente presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione presso lo IULM di Milano.

Scopo del progetto, realizzato con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con l’Ufficio di Informazione in Italia del Parlamento europeo e con il patrocinio del Ministero per gli Affari Europei, della Regione Lazio, della Provincia di Roma, di Roma Capitale – Ufficio Politiche Culturali e Centro Storico e di Sviluppo Lazio, è promuovere ed incrementare la conoscenza delle tematiche europee e le criticità connesse.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Google festeggia San Valentino

Next Article

Barilla cerca giovani laureati a Parma

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".