Photoaid. Per inventare ogni giorno la speranza

Concorso fotografico per i reportage fotografici ispirati dalla tematica sociale ed è aperto a tutti coloro che amano raccontare con le immagini le persone e le loro esperienze di vita quotidiana .

Un’avventura speciale, un’esperienza “vera” e unica nel suo genere è ora possibile. L’Associazione Photoaid, Agenzia non profit per il reportage sociale e l’Associazione Arché Onlus, che quest’anno festeggia i suoi 20 anni, invitano a partecipare al Photoaid Contest 2011/Arché -Anche tu fotoreporter”. Questo concorso fotografico desidera valorizzare i reportage fotografici ispirati dalla tematica sociale ed è aperto a tutti coloro che amano raccontare con le immagini le persone e le loro esperienze di vita quotidiana “per inventare ogni giorno la speranza”.

Al contest possono partecipare fotografi professionisti e non, sia italiani che stranieri. È possibile concorrere presentando sia fotografie in bianco e nero che a colori. Il tema è proprio il claim di Arché: “Per inventare ogni giorno la speranza”, il linguaggio più appropriato è quello vivace e dinamico del reportage esaltato da un approccio fotografico “rispettoso” ma anche concreto, ottimista e sensibile.

Il vincitore del concorso avrà la possibilità di vivere un’esperienza unica affiancando un fotografo di Photoaid durante un lavoro di reportage all’estero; riceverà inoltre in premio una reflex NIKON digitale (d300s).

Le iscrizioni sono aperte dal 1 maggio al 18 settembre 2011.

Il regolamento del Photoaid Contest è visibile direttamente su www.photoaid.eu e www.arche.it

Per ulteriori informazioni contattare Photoaid – [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio per Fisica

Next Article

La manovra statunitense conferma i Pell grants per gli studenti

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.