Parthenope, pronta la prima residenza universitaria. Domani un convegno

Schermata 2013-05-30 a 10.12.25

L’ex Manifattura Tabacchi si riqualifica in Residenza Universitaria della Parthenope. È prevista per venerdì 31 maggio, ore 11.30 a Villa Doria D’Angri, via Petrarca 80, la presentazione del progetto di collaborazione che vede l’ADISU Parthenope in convenzione con l’ONAOSI per l’apertura della prima residenza universitaria italiana con fondi privati. Situata a pochi passi dalla Stazione centrale, in un’area di riqualificazione urbanistica, la struttura, di proprietà dell’Università Parthenope, nonché sede della nuova Facoltà di Scienze Motorie, ha una capienza di 180 posti studio, di cui 8 dotati di accessi e servizi per persone con disabilità motorie.

L’ONAOSI, ente che eroga prestazioni e servizi agli orfani e ai figli dei contribuenti medici chirurghi, odontoiatri, veterinari e farmacisti, si è riservata l’uso, in convenzione, di 100 posti studio. Gli studenti universitari potranno accedere alla struttura a partire dal prossimo settembre (Anno Accademico 2013/2014) e avranno diritto a numerosi servizi: mensa, connessione internet, emeroteca, rimborso ticket sanitari, copertura assicurativa per infortuni, rimborso dell’imposta di soggiorno, se prevista, servizio di navetta per il centro città, pulizie, lavanderia a gettone e parcheggio. All’interno della cittadella sarà presente il personale ONAOSI per assicurare agli ospiti, oltre alle normali prestazioni di ricettività, l’assistenza da parte del personale educativo e del servizio sociale, sportello di counselling educativo, attività di tutoring, informazioni su eventi culturali e opportunità formative. Saranno inoltre previste attività ricreative, formative, corsi interni e conferenze.

Total
0
Shares
1 comment
  1. Grande Universita’ Parthenope, complimenti.
    Davvero un’Universita’ che ha recuperato tutti il distacco dagli altri atenei ed anche superato, basti pensare a questa nuova avventura su proposta come anche la nuova sede della facolta di economia e giurisprudenza sota in localita’ monte di Dio fiore all’occhielli di spicco nazionale.

Lascia un commento
Previous Article

ItaliaCamp, sabato assemblea generale ad Ascoli con Pietro Grasso

Next Article

Sfruttati da imprese e uffici pubblici, gli stagisti chiedono un compenso

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.