Opportunità: 1600 posti di lavoro nei trasporti per i giovani

Dalle Ferrovie dello stato alla navigazione marittima di Grimaldi: ecco i profili che cercano i grani gruppi del comparto trasporti, in palio 1600 posti di lavoro. Fs Italia cerca su tutto il territorio nazionale macchinisti, capo treni, controllori, assistenti di viaggio, autisti per gli autobus di linea ma anche ingegneri ed informatici con contratti a tempo indeterminato e determinato: in tutto sono 500 le posizione aperte. Atm, gruppo di trasporto urbano milanese, offre 340 posti di lavoro a contratto determinato e indeterminato per conducenti di mezzi sia in superficie che in metropolitana, ma anche operai per la manutenzione e informatici per la mobilità digitale. 
Cst Trasporti, Autoguidovie, Trentino trasporti offrono 184 posti disponibili a tempo indeterminato per autisti – per i giovani senza esperienza è previsto un periodo di formazione – tra il milanese, Bologna, provincia di Trento e centro Italia. Per il trasporto marittimo, invece, il gruppo Grimaldi ricerca personale marittimo per 500 posti: comandante, primo ufficiale, allievo ufficiale e di navigazione, nostromo, marinaio, carpentiere, direttore, macchinisti e operai sono le figure ricercate. Ma anche figure della ristorazione come cuochi e camerieri.  Mentre aziende di logistica come Number1 e Bartolini ricercano operatori di magazzino, capi squadra, autisti, programmatori, impiegati con 107 assunzioni su tutto il territorio nazionale.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

la rassegna stampa di lunedì 20 novembre

Next Article

Pesaro, svastica su cartello scuola 'Anna Frank' risponde il sindaco: "Ignoranti contro storia"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.