Olimpiadi di Problem Solving: le modalità di partecipazione per le scuole

Tornano le Olimpiadi di Problem Solving, il progetto di informatica che promuove competenze chiave per la soluzione di problemi attraverso modelli, metodi e strumenti informatici. Il Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale d’istruzione – promuove per l’anno scolastico 2021-2022, il progetto di informatica “Olimpiadi di Problem Solving”.

Il programma incentiva competenze chiave per la soluzione di problemi attraverso modelli, metodi e strumenti informatici. Il progetto è rivolto agli alunni della scuola primaria, secondaria di primo grado e biennio della secondaria di secondo grado. Le competizioni si suddividono in gare di Problem solving “classiche” (risoluzione di problemi), gare di coding, gare di programmazione, gare di maker.

Le scuole che intendono partecipare individuano un docente referente che ne cura le pratiche di partecipazione. L’ iscrizione va fatta sul sito www.olimpiadiproblemsolving.it, entro il 20 marzo.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Norvegia: lavoro per Farmacisti, stipendio 4.000 euro

Next Article

Scuola, cade dalla finestra: 14enne muore sul colpo

Related Posts
Leggi di più

Nicolò muore a 17 anni, amici: “Lo portiamo con noi alla maturità”

La proposta degli studenti dell’Ipsia “Lombardi” di Vercelli di sostenere l’esame di maturità per l’amico scomparso in un incidente in moto è stata accolta da preside e insegnanti: alla fine delle interrogazioni, uno di loro tornerà davanti alla commissione per Nico.
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.