Olimpiadi di Filosofia, Giulia fa vincere all’Italia la medaglia d’oro

Giulia Pession, studentessa del quinto anno del liceo classico “XXVI Febbraio” di Aosta, è salita sul gradino più alto del podio della manifestazione giunta alla 29esima edizione e che ha coinvolto più di 10mila studenti. Menzione d’onore anche per Giovanni D’Antonio di Somma Vesuviana.

L’Italia da oggi non è solo un paese di santi, poeti e navigatori ma anche di filosofi: il nostro Paese, infatti, ha conquistato la medaglia d’oro alle Olimpiadi Internazionali di Filosofia, che si sono tenute a Lisbona dal 26 al 29 maggio. Sul gradino più alto del podio Giulia Pession, studentessa del quinto anno del liceo classico “XXVI Febbraio” di Aosta, che ha vinto la medaglia d’oro tra gli 88 finalisti in gara, provenienti da 42 Paesi di tutto il mondo. Giovanni D’Antonio, studente del quinto anno del liceo scientifico “Torricelli” di Somma Vesuviana, ha conquistato la menzione d’onore (per la seconda volta).

Le Olimpiadi Internazionali di Filosofia, tornate in presenza dopo due anni, sono state dedicate al tema “identità e persona”, a partire da un lavoro dello scrittore Fernando Pessoa. A vent’anni dall’ultima medaglia d’oro conquistata da una studentessa romana a Tokyo nel 2002, dalle ultime due medaglie di bronzo conseguite a Tartu, in Estonia, nel 2015 e da diverse menzioni d’onore ottenute anche nel corso delle recenti edizioni, l’Italia continua a distinguersi nell’albo d’oro del panorama internazionale. Si tratta di una grande soddisfazione per studenti, docenti e, in generale, per la scuola italiana, anche in considerazione del fatto che nel corso degli anni il numero dei Paesi partecipanti alle Olimpiadi Internazionali di Filosofia è cresciuto notevolmente.

L’ultima edizione in presenza prima della pandemia si è svolta a Roma nel 2019 con il record di 50 Stati e oltre 250 partecipanti. Giulia Pession ha svolto la traccia su Eraclito: “Questi quattro giorni sono stati davvero una bellissima opportunità per conoscere nuove persone, vedere una città magnifica e coltivare la passione filosofica ancor di più. Sono davvero contenta di questo risultato inaspettato, grazie per questa preziosa occasione”, ha commentato. Giovanni D’Antonio ha sviluppato la traccia su Hannah Arendt: “L’esperienza è stata incredibile, la porterò con me per tutta la vita – ha dichiarato -. L‘Italia si è fatta valere e ha dato grande dimostrazione di qualità filosofica”.

Le Olimpiadi Internazionali di Filosofia sono organizzate dalla Fisp (International Federation of Philosophical Societies) e sostenute dall’Unesco. Le Olimpiadi di Filosofia sono promosse e organizzate dal Ministero dell’Istruzione d’intesa con la Società Filosofica Italiana e rientrano nel Progetto della Valorizzazione delle eccellenze. Oltre 380 le scuole partecipanti quest’anno, da tutta Italia, cui si aggiungono altre 6 scuole italiane all’estero (Brasile, Grecia, Marocco, Perù, Russia, Turchia). Più di 10.000 le studentesse e gli studenti coinvolti nell’edizione numero ventinove.  

LEGGI ANCHE:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mascherine, a Bologna genitori diffidano preside

Next Article

Festa di Halloween non autorizzata all'università: tre studenti condannati a 8 mesi. Dovranno pagare 6700 euro di danni

Related Posts
Leggi di più

Nicolò muore a 17 anni, amici: “Lo portiamo con noi alla maturità”

La proposta degli studenti dell’Ipsia “Lombardi” di Vercelli di sostenere l’esame di maturità per l’amico scomparso in un incidente in moto è stata accolta da preside e insegnanti: alla fine delle interrogazioni, uno di loro tornerà davanti alla commissione per Nico.