Novartis: 100 posti di lavoro per Giovani under 30

In arrivo nuovi posti di lavoro nel settore farmaceutico.
L’azienda multinazionale svizzera Novartis International AG realizzerà importanti investimenti in Italia ed effettuerà ben 100 assunzioni di personale nel 2019. I nuovi inserimenti riguarderanno, in particolare, giovani di età inferiore a 30 anni. A dare la notizia è il quotidiano Il Sole 24 Ore, attraverso un recente articolo. L’importante iniziativa assunzionale è stata annunciata durante la presentazione di uno studio sull’innovazione realizzato da The European House–Ambrosetti.
I numerosi posti di lavoro Novartis che saranno creati nei prossimi mesi sul territorio nazionale sono destinati a laureati in discipline scientifiche. Per le assunzioni si punterà sull’occupazione giovanile. La nuova campagna di recruiting, infatti, è rivolta a candidati under 30.
Se siete interessati alle prossime assunzioni Novartis Italia e alle opportunità di lavoro per giovani laureati potete visitare la pagina dedicata alle carriere e selezioni (Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile consultare le posizioni aperte e candidarsi online agli annunci di interesse, inviando il curriculum vitae tramite l’apposito form.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola, da Bussetti pacchetto risorse: 35 milioni per quella digitale

Next Article

Olimpiadi Economia e Finanza, aperte le iscrizioni per gli studenti delle superiori

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.