Nell’oceano tracce di calamaro gigante e migratore

Schermata 2013-03-21 a 11.25.16

Contrariamente a quanto ipotizzavano alcuni scienziati c’e’ solo una specie di ‘calamarogigante’, la creatura che popola diversi racconti di pescatori e che e’ stata osservata in natura solo pochi anni fa. Lo afferma uno studio del Dna di questo animale pubblicato dalla rivista Proceedings of the Royal Society B.

Nello studio gli esperti dell’universita’ di Copenhagen hanno analizzato il Dna mitocondriale di 43 esemplari di calamaro gigante trovati in diversi paesi, dall’Australia alla California.

Il primo risultato e’ che nonostante la diversa provenienza il genoma era molto simile tra i vari campioni: “Siamo rimasti molto sorpresi dalla uniformita’ genetica – spiegano gli autori – questo suggerisce che ci sia soltanto una specie di questo animale”.

Secondo i ricercatori il calamaro e’ ‘altamente migratore’, e disperde la prole negli oceani sfruttando le correnti calde sottomarine. Lo studio ha anche ridimensionato la lunghezza degli animali: “Ci sono racconti che parlano di animali di 50 metri – scrivono – ma dai dati che abbiamo non superavano i 18”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Trapianti, attese più brevi. L'idea è di un'infermiera pisana

Next Article

L'universo è più vecchio di quanto si pensava

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".