Napoli, lezioni all’aperto contro il Green pass

L’Università di Napoli l’Orientale precisa: “Quanto accade all’esterno, sono iniziative e attività personali non connesse all’Orientale”

Il ciclo di lezioni all’aperto di Guido Cappelli, professore di Letteratura italiana all’Università di Napoli l’Orientale, che ogni mercoledì tiene nella Galleria Principe di Napoli, nessuna delle quali è in alcun modo collegata all’istituzione universitaria. A precisarlo è direttamente l’Ateneo di palazzo Giusso. “Le lezioni non rappresentano in alcun modo una di quelle ordinarie fissate per il suo corso di laurea all’Orientale che il professor Cappelli porta avanti in sede, attenendosi alle regole previste per legge ossia esibendo il Green Pass”, precisa il rettore Roberto Tottoli.

“Quanto accade all’esterno, sono iniziative e attività personali non connesse all’Orientale”, scrive in una nota l’Ateneo partenopeo. A organizzare il ciclo di lezioni all’aperto sono gruppi studenteschi e docenti contrari al Green Pass, pianificandole “come forma di protesta contro la discriminazione verso gli studenti che non vogliono o non possono dotarsi della certificazione verde”. 

Le lezioni all’aperto sono al centro di attenzione mediatica per la frase choc pronunciata dal docente: “Quando c’è un potere che sta dicendo che un figlio minorenne può andarsi a vaccinare da solo contro la volontà dei genitori, come faccio a non ricordare che i gerarchi nazisti chiedevano la delazione ai figli dei padri?“. Cappelli però precisa che “il potere cui faccio riferimento non è il governo, ma il Comitato nazionale di Bioetica, che con il suo parere riguardo le vaccinazioni sui minori, autorizza di fatto i ragazzi a non sottostare ai propri genitori. Se non è delazione questa”.

Leggi anche:

Total
5
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Allarme sicurezza nelle scuole italiane: la metà è senza il certificato di agibilità

Next Article

Processo Regeni, il procuratore: "Agenti egiziani non sono qui sperando che il procedimento non vada avanti"

Related Posts
Leggi di più

Intervista alla senatrice Elena Cattaneo: “Denunciare ogni condotta che tradisce l’etica e la dignità accademica”

"Mi rendo conto che può non essere facile, ma finché non scatterà in ognuno di noi la molla per contribuire al cambiamento, ne usciremo tutti sconfitti, compreso chi penserà di averla fatta franca, di aver vinto", afferma la senatrice e prof.ssa ordinaria di Farmacologia all'Università degli Studi di Milano, che racconta un suo episodio personale