Miur, passaggio di consegna tra Profumo e Carrozza

Schermata 2013-04-30 a 15.14.04

Passaggio di consegne all’insegna di un gran fair play quello avvenuto in tarda mattinata al Miur fra il neo ministro dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, e l’ex titolare di Viale Trastevere, Francesco Profumo. Nell’antico Salone dei Ministri, dove campeggiano i ritratti dei responsabili del dicastero dell’Istruzione che hanno segnato la storia della scuola italiana, Profumo ha dato il suo benvenuto al ministro Carrozza accompagnandolo con una calorosa stretta di mano.

Pronta ad occupare la storica scrivania che fu di Benedetto Croce, Maria Chiara Carrozza ha ricambiato la cordialita’ di Profumo con un amichevole ‘tu’, ricordando così la comune provenienza accademica di Rettori.

Profumo ha infatti guidato il Politecnico di Torino, dove già da ieri ha reincontrato i suoi studenti, Maria Chiara Carrozza è stata Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che ha lasciato per entrare nelle fila del Pd a febbraio scorso. “Ci sono tante scelte da fare” ha detto subito il neo ministro incontrando la stampa per un primo saluto. “Nelle prossime ore faremo faremo il vero e proprio trasferimento affinche’ Maria Chiara possa rapidamente prendere possesso del dicastero” ha aggiunto Profumo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Niente nota: per i bulli, volontariato alla Caritas

Next Article

Tasse troppo alte, storica vittoria degli studenti: risarcimento di 2 milioni

Related Posts
Leggi di più

Pisa, manganellate agli studenti alla manifestazione per Gaza

Scontri questa mattina nel centro della città toscana durante il corteo in favore della Palestina. Le forze dell'ordine hanno caricato i ragazzi che cercavano di entrare in piazza dei Cavalieri. "Sconcerto" da parte dell'Università.
Leggi di più

Elezioni Europee, ok al voto per gli studenti fuorisede

Via libera in Commissione Affari costituzionali alla proposta di far votare alle prossime elezioni in programma per l'8 e il 9 giugno chi studia in un Comune diverso da quello di residenza. Bisognerà però fare un'apposita richiesta 35 giorni prima.