Miur: incontro Carrozza-sindacati: “Nessun taglio per scuola e università”

 

Miur

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza ha ricevuto stamattina le principali Organizzazioni Sindacali della scuola presso la sede del Miur in viale Trastevere. Al centro dell’incontro, tra l’altro, i temi legati all’attuazione del decreto ‘L’Istruzione riparte’, all’edilizia scolastica, alle questioni contrattuali e alla valutazione.

Nel suo intervento, il Ministro ha ricordato “il merito del Governo Letta di aver intrapreso la strada degli investimenti all’istruzione pur in un contesto di difficile crisi economica”. “Siamo al lavoro sui provvedimenti attuativi del Decreto Istruzione – ha detto Carrozza – dai mutui per l’edilizia scolastica, alle risorse per l’orientamento, al piano triennale per la stabilizzazione dei docenti”.

Ricordando che anche nella legge di stabilità all’esame del Parlamento non ci saranno tagli alle risorse per la scuola, il Ministro si è soffermato sull’attivazione presso il Miur di una commissione interna per la spending review, “non per diminuire ma per razionalizzare le nostre spese”.

“La scuola ha già fatto troppi sacrifici in questi anni”, ha aggiunto annunciando che si avvia a soluzione la questione legata agli “scatti” retributivi del 2012. Sulla valutazione infine, Carrozza ha voluto sottolineare l’importanza di “riattivare un dibattito costruttivo e meno radicale”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tragedia negli USA: ricercatrice italiana uccisa durante un litigio familiare

Next Article

Andrea Bocelli Foundation: il 6 dicembre incontro al MIT di Boston sull'eccellenza scientifica

Related Posts
Leggi di più

Tamponi a scuola, dal Governo arriveranno 92 milioni di euro ma i presidi attaccano ancora: “Le Asl non sono in grado di tracciare i contagi in classe”

Continua lo scontro tra il Ministero dell'Istruzione e i dirigenti scolastici ormai stremati dall'enorme carico di lavoro dovuto alla gestione dei casi Covid all'interno dei loro istituti. La sottosegretaria Barbara Floridia promette procedure più snelle e nuove risorse per far fronte all'emergenza. Giannelli (Anp): "Presidi ormai allo stremo".
Leggi di più

Si studiano le materie STEM e solo per quattro anni: nasce il Liceo per la Transizione ecologica e digitale

Si chiamerà T.E.D. ed è il nuovo liceo pensato dal Ministero dell'Istruzione per formare e preparare i ragazzi alle sfide che la transizione ecologica e digitale impone anche nel nostro Paese. Le scuole interessate da questa novità sono 27 in tutta Italia e collaboreranno con le università e le aziende del Consorzio Elis. Per iscriversi c'è tempo fino al 28 gennaio.