Maturità: la carica dei 500mila. Ecco le comunicazioni del Miur

maturità miur

 

Saranno 491.491  gli studenti che domani, mercoledì 19 giugno, con la prima prova di italiano, inizieranno l’esame di Stato. Gli studenti interni sono 468.915, gli esterni 22.576. I candidati nelle scuole statali sono 441.287, nelle paritarie 50.204. In allegato al comunicato la tabella del numero dei candidati suddiviso per Regioni. Le commissioni, composte da tre membri esterni e tre interni, sono 12.244.

Dai dati trasmessi fino ad oggi dalle scuole, quindi non definitivi, la percentuale degli ammessi all’esame è pari al 95,1%; i non ammessi, di conseguenza sono il 4,9%.

 

Mercoledì 19: prima prova

La prova di italiano – nelle 4 tipologie di: analisi del testo, articolo di giornale/saggio breve, tema di ordine storico, tema di ordine generale – avrà la durata di 6 ore.

 

Anche quest’anno, l’invio delle tracce avverrà tramite il cosiddetto “Plico telematico” e non più attraverso fascicoli cartacei. Le prove saranno disponibili sul sito del Miur www.istruzione.it dopo le 14, quando gli studenti avranno terminato la prova.

 

Giovedì 20: seconda prova

Di seguito le materie per ciascun indirizzo:

 

  • ·        Liceo classico: Latino;
  • ·        Liceo scientifico: Matematica;
  • ·        Liceo linguistico: Lingua straniera;
  • ·        Liceo pedagogico: Pedagogia;
  • ·        Liceo artistico: Disegno geometrico, Prospettiva, Architettura.

 

Istituti tecnici e professionali

Sono state scelte materie che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova può essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell’istituto.

 

Le materie scelte per alcuni indirizzi sono:

 

  • ·        Istituto tecnico commerciale (ragionieri): Economia aziendale;
  • ·        Istituto tecnico per geometri: Tecnologia delle costruzioni;
  • ·        Istituto tecnico per il turismo: Lingua straniera;
  • ·        Istituto professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione: Alimenti e alimentazione;
  • ·        Istituto professionale per i servizi sociali: Psicologia generale e applicata;
  • ·        Istituto professionale per Tecnico delle industrie meccaniche: Macchine a fluido.

 

Settore artistico (licei e istituti d’arte)

La materia oggetto di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni.

 

Progetto Esabac

Sono 50 gli istituti scolastici coinvolti nel progetto Esabac (erano 40 l’anno scorso), finalizzato al rilascio del doppio diploma italiano e francese ed attuato sulla base dell’Accordo Italo-Francese sottoscritto il 24 febbraio 2009.

 

Il Bonus maturità

Il cosiddetto bonus maturità introdotto quest’anno, da 1 a 10 punti, verrà attribuito esclusivamente ai candidati che hanno ottenuto un voto all’esame di stato almeno pari a 80/100 e non inferiore all’80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d’esame nell’anno scolastico 2012/13 (e non più della propria scuola nell’anno scolastico precedente)secondo la seguente tabella:

 

Voto dell’esame di stato non inferiore all’80 esimo percentile e pari a: Punteggio
100 e lode 10 punti
99-100 9 punti
97-98 8 punti
95-96 7 punti
93-94 6 punti
91-92 5 punti
89-90 4 punti
86-87-88 3 punti
83-84-85 2 punti
80-81-82 1 punto

 

APRI E SCARICA QUI IL  prospetto_regionale

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Harvard: l'autismo? colpa dell'inquinamento

Next Article

Cnr, a risanare il mare ci pensa un batterio

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"