L’Università al centro dello sviluppo del Paese

I massimi esperti del sistema universitario italiano si sono confrontati ieri su idee e innovazioni necessarie per porre al centro dell’agenda governativa l’Università, come motore per la crescita e lo sviluppo del Paese.

GUARDA IL VIDEO

Al seminario, andato avanti per l’intera mattinata presso  la sede dell’Ateneo di piazza della Repubblica, ha visto partecipare centinaia di studenti.

Al tavolo dei relatori: Mario Alì, direttore generale per l’internazionalizzazione della ricerca presso il Miur. Il prof Federico Butera, dell’università degli studi di Milano, La Bicocca. Tommaso Cumbo, di Italia Lavoro, la prof. Maria Caterina Federici dell’Università degli studi di Perugia. Michele D’Alessandro di Filas ed il professore Gian Cesare Romagnoli, presidente del corso di scienze delle pubbliche amministrazioni presso Roma Tre, nonche presidente nazionale AIDU.  C’era ovviamente il promotore dell’iniziatova, il professore di sociologia di Roma Tre Antonio Cocozza. Moderava gli interventi il direttore del corriere dell’università Job: Mariano Berriola

 

MDA

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Olimpiadi Statistica, argento per un 18enne del liceo "Boggio Lera" di Catania

Next Article

Caos scuola, sciopero generale e università occupate: la marcia parte da Roma

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".