Let’s sport, a Torino in mostra gli scatti più belli delle Olimpiadi 2012

mostra olimpiadi

Mostra Olimpiadi – Palazzo San Liborio. Torino, dal 30 novembre 2013 al 23 gennaio 2014

Pho_To Progetti per la fotografia presenta per la prima volta a Torino la mostra LET’S SPORT. Le infinite emozioni dello sport e delle Olimpiadi 2012, celebrate negli scatti Reuters.

La mostra, realizzata a sostegno di Sport Senza Frontiere onlus, è a cura di Roberta de Fabritiis (Contrasto), in collaborazione con Luca Corsolini cronista delle ultime appassionanti Olimpiadi e Paraolimpiadi, che ha seguito in diretta da Londra per Sky Sport.

LET’S SPORT è presentata a Torino con il Patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e del Comune di Torino ed è aperta al pubblico dal 30 novembre 2013 al 23 gennaio 2014.

Nella splendida cornice dello storico Palazzo San Liborio nel cuore di Torino, la mostra presenta immagini di sport, straordinarie ed emozionanti, tratte dall’archivio Reuters per raccontare il cuore pulsante dello sport. Dalle Olimpiadi di Londra con le sue stelle agli sport estremi, dalle imprese impossibili allo “sportivo della domenica”, dal gioco di squadra al tifo del pubblico. Lo sport compenetra la vita di tutti gli essere umani, di tutte le latitudini del Pianeta, da sempre.

Oltre 50 fotografie a colori per descrivere cos’è lo sport, quanta energia muove, quanto unisce, quanto l’essere umano ne ha bisogno per esprimersi e comunicare e per entrare in contatto con il proprio corpo.

Organizzate in cinque sezioni le fotografie sono divise per temi:

  • Londra 2012: i migliori scatti dell’Olimpiade appena trascorsa;
  • oltre ogni limite: le immagini di recenti imprese sportive uniche, a volte folli e spericolate,a volte eroiche;
  • per gioco e per passione: lo sport come gioco, passione, lo sport della gente;
  • spirito di squadra: quando dici sport dici anche solidarietà, gioco di squadra, fair play;

storie senza frontiere: 5 storie per 5 amati campioni Olimpici contemporanei ai quali lo sport ha cambiato la vita in meglio: Alex Zanardi, Michael Phelps, Roberto Cammarelle, Meseret Defar, Mo Farah. Storie emblematiche di trasformazione e riscatto, di amore e fiducia, vissute anche grazie allo sport, di chi ha raccolto le sfide della vita, a volte anche molto difficili e le ha trasformate in un grande sogno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Farmaceutica, il 100% delle aziende investe in formazione

Next Article

Il piano B degli aspiranti medici: bocciati in Italia provano in Albania

Related Posts
Leggi di più

Si laurea in autogrill pur di andare allo stadio a vedere una partita di Coppa Italia

Massimo Vitti, tifosissimo del Bari, non ha voluto rinunciare alla trasferta di Parma nonostante fosse già in programma la sua proclamazione a dottore in Economia Aziendale. Si è fermato in una stazione di servizio per collegarsi con l'università in videochiamata: alla fine il voto di laurea è stato di 82 su 110 mentre il Bari ha perso ed è stato eliminato dal torneo.