Il piano B degli aspiranti medici: bocciati in Italia provano in Albania

aspiranti medici

Aspiranti medici italiani scappano in Albania – Ben 596 ragazzi italini hanno sostenuto il test d’ingresso per la Facoltà di Medicina presso l’Istituto privato Nostra Signora del buon Cosiglio, a Tirana, in Albania.

Il motivo? Nessuno di loro aveva passato la prova negli Atenei italiani. Ambitissimi i test delle Università albanesi, non solo per la vicinanza ai confini italiani e per la presunta facilità d’ingresso. Molti dei ragazzi presenti ieri a Tirana hano elogiato la validità della prova albanese: 60 minuti, quesiti esclusivamente di ambito scientifico (nessuna domanda di cultura generale) e grande rilevanza assegnata al voto di diploma che può valere fino a 30 punti sui 90 ottenibili.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2013/10/11MI15091.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Let's sport, a Torino in mostra gli scatti più belli delle Olimpiadi 2012

Next Article

Lorenzin ferma Stamina: "Metodo non sicuro"

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.