Le tasse universitarie dribblano i tetti

tasse universitarie

 

Le tasse universitarie sono troppo alte: a dirlo non sono i soliti studenti preoccupati per il pagamento della prima o della seconda rata. Sono gli stessi bilanci degli Atenei a dimostrare l’eccesso di contributo richiesto ai ragazzi.

Un decreto ministeriale, infatti, aveva fissato entro il limite del 20 % del finanziamento ricevuto dallo Stato il tetto oltre il quale le Università non possono gravare sul contributo degli studenti, ma i bilanci raccontano un’altra storia: tasse al 33 % all’Università di Torino, al 37 % alla Bicocca e alla Statale di Milano fino al picco del 66,4 % dell’Università per stranieri di Siena.

Quote maggiorate concesse da una deroga al decreto contenuta nella manovra di spending review voluta dal governo Monti.

E le tasse universitarie sembrano destinate ancora ad aumentare, in particolare al Sud. Scopri come nell’articolo de Il Sole 24 Ore.

 https://rstampa.pubblica.istruzione.it/utility/imgrs.asp?numart=28PP7H&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Gravidanza in azienda, lo studio della Sapienza: attitudini, pregiudizi e ostacoli

Next Article

Oltre 11 mila nuovi posti negli asili nido con il taglio della politica nelle Province

Related Posts
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".