Le nuove regole sul lavoro nel decreto per i giovani

regole sul lavoro per i giovan

Le nuove regole sul lavoro del decreto per i giovani, i bonus sulle assunzioni, le modifiche alle varie tipologie contrattuali, le startup innovative e le srl semplificate

 IL DOSSIER IN NUMERI:

10: i giorni che devono minimo trascorrere tra un contratto a termine e l’altro: si torna alla pre-riforma Fornero

650: gli euro al mese di incentivo massimo per assumere a tempo indeterminato un giovane (18-29 anni) “svantaggiato”

4,3 milioni: le persone con i requisiti previsti dall’incentivo

80 milioni di euro: i fondi disponibili per favorire l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego al Sud

Incentivi per le assunzioni di under 30 con un bonus per le aziende fino a 650 euro al mese e con la “dote Aspi” per le imprese che reclutano disoccupati. Più flessibilità per la proroga dei contratti a termine. Nuove indicazioni per quelli “a chiamata”. Una maggiore spazio alle esperienze formative per i giovani nelle aziende con l’apprendistato professionalizzante e la proroga del tirocinio. Startup innovative e srl semplificate. Voucher per le attività sociali degli Enti locali.

E ancora: lavoratori stranieri in permesso di soggiorno, responsabilità solidale del datore di lavoro, inasprimento delle sanzioni per la sicurezza sul lavoro, modifiche ai percorsi di uscita con le novità sulle procedure di conciliazione e sulla firma delle dimissioni.

Sono tutti questi, i temi ai quali verranno dedicate le 16 pagine del Dossier dedicato a “Il nuovo lavoro”, che Il Sole 24 Ore proporrà mercoledì all’interno del quotidiano. Si tratta di un dossier operativo completo, che passa in rassegna tutte le novità previste dal decreto 76/2013 entrato in vigore il 28 giugno e, attraverso i commenti tecnici degli esperti, propone le indicazioni operative per applicare queste norme. Il decreto rappresenta il primo pacchetto di misure messo in cantiere dal Governo per rilanciare l’occupazione, in particolare giovanile, e modifica in numerosi profili la riforma Fornero introducendo maggiori margini di flessibilità.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Inquinamento e tumore al polmone, il nesso c'è

Next Article

Unimore: ad un anno dalla laurea, cerca lavoro solo il 13,3% dei giovani

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.