Le 7 cose da fare la notte prima degli esami

Notte prima degli esami

“Notte di lacrime e preghiere, la matematica non sarà mai il mio mestiere”. La cantava anche Antonello Venditti, e ogni anno torna di moda. E’ la notte prima degli esami, quella più lunga dell’anno, quella dove l’ansia la fa da padrona, il senso di colpa si fa strada e il ripasso non è mai abbastanza.

Ecco a voi, quindi, le 7 cose da fare assolutamente la notte prima degli esami.

1 Mangiate sano. Mettete da parte caffè e bevande gassate sostituendole con una tisana rilassante.

2 Vedetevi assolutamente con il vostro migliore amico e trascorrete la serata insieme (se dovete fare l’esame entrambi il giorno dopo meglio evitare :D)

3 Appellarsi ai santi funziona fino a un certo punto. Più che alla scaramanzia datevi alla spensieratezza

4 Non preparatevi vestiti e maglie preferite, non servono. Tutto quello che c’è da sapere è nel cervello

5 Chiudete i libri, oramai è troppo tardi. Non perdete altro tempo. Quel che è fatto è fatto

6 Non bevete. Andate in giro, ma non fino a tardi. Non si sa mai, la polizia è sempre in agguato e il giorno dopo c’è una prova che vi aspetta…

7 Chiudetevi in stanza, mezz’ora, in meditazione. Mettete la vostra musica preferita. E godetevela. E’ una notte unica…

Dubbi sulla canzone da scegliere?! Eccola qui…

La redazione del Corriere dell’Università 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Centinaia di occupati in tre anni grazie al primo centro per l'Innovazione

Next Article

ATTENTATO A BRINDISI: ERGASTOLO PER VANTAGGIATO

Related Posts
Leggi di più

Scuole occupate, nessuna retromarcia sulle sanzioni agli studenti: “Ci sono 500mila euro di danni. Qualcuno deve pagarli”

Il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale del Lazio, Rocco Pinneri, conferma la linea dura sulle denunce (e richiesta di risarcimento dei danni) nei confronti degli studenti che prima di Natale avevano occupato diversi istituti. "Una cosa è manifestare democraticamente, un'altra violare il diritto all'istruzione" ha detto. Oggi nuovo incontro con il movimento de "La Lupa".
Leggi di più

Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

In arrivo un nuovo decreto per cercare di semplificare e uniformare le regole sui contagi a scuola. Si cercherà di alleggerire il carico dei tamponi sia alle famiglie che alle Asl abolendo l'obbligo, oggi in vigore per le scuole primarie, quando c'è soltanto un caso positivo nel gruppo classe. E alle superiori per tornare in classe non servirà più il certificato medico ma solo un tampone rapido.