Le 100 Università migliori. Nessuna è italiana

 

le 100 università migliori

Le 100 università migliori Nessun ateneo italiano figura tra i 100 considerati migliori al mondo. Questa volta è il  World Reputation Rankings di Times Higher Education, a stilare la graduatoria ingenerosa nei confronti del bel Paese.

Sul podio, ancora una volta, Usa e Regno Unito. In particolare,  la top 10 è dominata dai supercollege nordamericani: Harvard, Mit, Stanford, Berkeley, Princeton, Yale, California Institute of Technology, Ucla, a seguire quelli inglesi: Oxford e Cambridge.

 

Solo undicesima Tokyo che perde dunque posizioni rispetto alla classifica dello scorso anno. 71esima e 80esima due europee: la Humbdolt-Universitat di Berlino e  la Sorbona di Parigi.

La classifica 2014 è il risultato dell’esame di 10.536  questionari, somministrati in un totale di 133 paesi. Gli intervistati dovevano indicare i 15 atenei per loro migliori, in base alla propria esperienza, nei macrosettori di scienze sociali, ingegneria e tecnologie, discipline umanistiche, discipline cliniche e sanitarie e scienze della terra.

Va comunque detto che i risultati sono assolutamente soggettivi e che per una completa analisi occorre considerare la provenienza geografica delle risposte: per il 25% dal Nord America, il 19% dall’Europa occidentale (Regno Unito incluso.); il 13% dall’Asia.

 

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

8 marzo, musei gratis per le donne

Next Article

Istruzione: pasticcio concorsi

Related Posts
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".