Istruzione: pasticcio concorsi

concorsi

 

Si sono presentati in 17 mila per assicurarsi un posto da insegnate; hanno superato prove scritte e orali, ma alla fine sono stati esclusi da ogni graduatoria di merito. L’ennesimo concorso beffa rivolto agli aspiranti docenti lascia l’amaro in bocca: solo pochi giorni fa, infatti, il neoministro dell’Istruzione Stefania Giannini aveva assicurato il suo impegno per modificare il sistema dei concorsi nel mondo dell’Istruzione.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/03/07SB25044.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Le 100 Università migliori. Nessuna è italiana

Next Article

E' certo: i cervelli di uomini e donne sono diversi

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".