Lavoro in Fastweb anche senza esperienza

Fastweb è ormai una realtà consolidata nel mondo delle reti di telecomunicazioni di nuova generazione, e i suoi prodotti spaziano dalle reti telefoniche a quelle informatiche fino alla tv digitale. La società ha intenzione di inserire nuove leve nell’organico aziendale: i profili per i quali ci si può candidare sono molti e in varie zone d’Italia. Vediamoli nel particolare. Per chi è alla ricerca di un lavoro part-time Fastweb assume operatori di call center nelle città di Milano, Brindisi, Trieste, Monza e nella regione di Reggio Emilia; l’orario lavorativo sarà indicativamente dalle 15 alle 21 su turni settimanali. Requisiti essenziali sono buona dialettica e ottima conoscenza dell’uso del pc, in particolare del pacchetto office.
Un’altra opportunità su Milano è quella del promoter di vendita; il personale verrà introdotto all’interno di ipermercati e punti vendita e dovrà incentivare i clienti a valutare le offerte Fastweb. Per questa posizione l’azienda accetta anche candidature di personale senza esperienza. Infine Fastweb cerca agenti da inserire in molte città italiane, e soprattutto al nord. Anche per queste posizioni non è richiesta una precedente esperienza bensì dinamicità, intraprendenza e determinazione.
È richiesto inoltre il possesso della patente di guida e disponibilità a spostamenti. L’azienda offre formazione sul campo, rimborso spese, provvigioni sugli obiettivi raggiunti e buone possibilità di crescita. Per partecipare alle selezioni è necessario inviare il curriculum usando il sito dell’azienda, www.fastweb.it; nella sezione “lavora con noi”, infatti, è presente un modulo attraverso il quale si può inviare la candidatura.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il "gioco" della diplomazia

Next Article

Se l’italiano diventa “neostandard”

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.