Lavoro in banca, più assunzioni ma con contratti bloccati

Croce e delizia per i giovani italiani dipendenti di banca: rispetto ai colleghi assunti negli scorsi anni la loro retribuzione risulta inferiore (del 18%) ma, fino al 2016, saranno assunte tra le 15 e le 20mila nuove unità.

Stipendi bloccati per 4 anni, a vantaggio di un evidente risparmio delle banche, che però in controtendenza rispetto al periodo, trasformeranno il contratto in indeterminato. In nessun altro Paese, ecco il dato positivo, un  sistema bancario ha concesso tale opzione in tempi di crisi.

“Sostanzialmente – spiega il segretario generale della Federazione Italiana Bancari e Assicurativi – un giovane assunto oggi in qualsiasi istituto di credito italiano percepirà 200 euro in meno rispetto al passato, quindi 1.150 euro. E questo stipendio sarà bloccato per quattro anni”.

Sul fronte tempo indeterminato, aggiunge: “La nostra è la situazione meno drammatica: ci sono tagli al personale in tutti gli istituti europei. Licenziamenti che vengono decisi  senza concedere ammortizzatori o contropartite. Da noi però si è concordato un turn-over, di cui sicuramente beneficiano le giovani generazioni”.

Gli esperti di recruitment del settore creditizio evidenziano come le banche italiane offrano più possibilità occupazionali ai giovani rispetto alle imprese italiane di altri settori, mentre a soffrire di più è il management bancario dove i dirigenti sono sempre più spesso sottoposti a stress test di produttività, giustificati però da stipendi molto più alti rispetto a quelli dei nuovi entrati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dopo "la solitudine dei numeri primi" Giordano dedica ai giovani: "Il copro umano"

Next Article

Detenuto tenta di evadere ma è così grasso che rimane incastrato

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.