La svolta di Elsa Fornero: “Riparto con Berlusconi”

Elsa Fornero

Lascia o non lascia? L’oramai ex ministro del Lavoro Elsa Fornero non smette di far parlare di sé. L’ultima notizia, questa volta, ha del clamoroso. La Fornero, infatti, starebbe per entrare nel Popolo della Libertà guidato da Silvio Berlusconi.

La notizia è circolata su diversi giornali on line nazionali e locali, ed è stata confermata dalla stessa interessata, con una nota comunicata alla stampa: “L’esperienza del governo Monti è stata fallimentare. E’ mancato il decisionismo necessario per fare le riforme. In più, ritengo che nella politica italiana le donne siano discriminate e fatichino a trovare spazio. Il mio mandato non può terminare con il governo Monti, la considero un’esperienza a metà”.

I bene informati parlano di una cocente delusione della Fornero nei confronti dello stesso presidente Napolitano, per essere stata esclusa dai 10 saggi nominati per sbloccare lo stallo politico.

Ma la Fornero incalza: “Il Pdl è una forza riformatrice e liberale, che rispecchia le mie idee politiche e ha sempre dato spazio alle donne in politica. Giusto ripartire da qui”. Qualcuno afferma sia solo una bufala o un pesce d’aprile. Qualche altro, come scrive Articolotre, dice di aver già visto l’ex ministro a Palazzo Grazioli, residenza romana di Berlusconi, magari per studiare una nuova riforma del lavoro.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Palpeggiamenti a scuola, doppia condanna per un 42enne

Next Article

Selena Gomez spezza il cuore di Justin Bieber

Related Posts
Leggi di più

Lavorare dopo la maturità? Ce la fa solo il 38% dei diplomati. Strada in discesa solo per chi ha fatto il “tecnico” o il “professionale”

Un'indagine del Ministero dell'Istruzione e del dicastero del Lavoro fotografa la situazione lavorativa degli studenti dopo la fine dell'esame di maturità: solo il 38,5% dei ragazzi che si sono diplomati nel 2019 è riuscito a trovare un lavoro negli anni successivi. Numeri più confortanti per chi è uscito da un istituto tecnico o commerciale: uno diplomato su due già lavora.
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".