La Sapienza spegne 719 candeline e lancia un nuovo portale dedicato alla ricerca

Cerimonia per ricordare i 719 anni dalla fondazione della prima università romana. Presentato ‘[email protected]’, il nuovo portale della ricerca che colleziona, struttura ed espone in modo integrato le attività di ricerca e i prodotti dell’attività di docenti e ricercatori.

Una cerimonia per ricordare i 719 anni dalla fondazione della Sapienza e promuovere le attività di
ricerca. Si è svolta oggi, nell’aula Magna del primo ateneo di Roma, la giornata di celebrazioni per il compleanno dell’Università Sapienza. Dopo i saluti della Rettrice Antonella Polimeni e della Direttrice Generale Simonetta Ranalli, la prorettrice alla Ricerca, Maria Sabrina Sarto, ha illustrato ‘[email protected], il nuovo portale della ricerca che colleziona, struttura ed espone in modo integrato le attività di ricerca e i prodotti dell’attività di docenti e ricercatori, con lo scopo di favorire la fruibilità e lo scambio delle informazioni.

“L’obiettivo della piattaforma – ha spiegato la rettrice Polimeni – è quello di valorizzare sempre più la condivisione e l’interdisciplinarietà del lavoro dei ricercatori, il trasferimento tecnologico anche verso l’esterno, la brevettazione e il sostegno all’imprenditorialità, favorendo l’impatto sociale ed economico sul territorio delle attività di ricerca svolte in Sapienza”.

La piattaforma offre la possibilità di navigare tra i principali contenuti multidisciplinari e interdisciplinari, usando come criteri di interrogazione le persone (ruoli e interessi di ricerca), le pubblicazioni, le infrastrutture, i bandi, i laboratori, i gruppi di ricerca, i progetti europei, i brevetti, gli spin off e le start up. Le attività di ogni ricercatore sono caricate automaticamente nel sistema e sempre aggiornate, attraverso l’integrazione con gli altri strumenti. Oltre ai dati già disponibili, ogni docente può creare e aggiornare su [email protected] il proprio gruppo di ricerca utilizzando le informazioni presenti a sistema, dando così visibilità verso l’interno e verso l’esterno alle proprie attività.

Dopo la presentazione della piattaforma, la cerimonia è proseguita con la consegna delle medaglie ai 9 vincitori dei finanziamenti Marie Sklodowska-Curie (Claudio Babiloni, Annika Bach, Francesco Fiorentino, Carolina Giorgetti, Paola Mollo, Nicolò Palazzetti, Elena Ritondale, Yifan Sun e Narges Yaghoobi Nia) e ai 4 vincitori Erc (Maddalena Boccia, Marta De Luca, Alberto Giacomello e Marco Scuderi). L’Ateneo ha voluto festeggiare il compleanno anche premiando i tre studenti che si sono distinti per meriti sportivi (il velocista Lorenzo Benati, la ginnasta Sofia D’Eugenio e la velista Alice Sinno), presentati dalla Prorettrice allo Sport e al benessere, Cristina Limatola.

LEGGI ANCHE:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Affitti per gli studenti: anche 500 euro per una stanza singola ma per trovarla ci vogliono più di tre mesi

Next Article

Scandalo al liceo, gli ispettori assolvono la preside: "Nessuna violazione del codice disciplinare"

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".