La rassegna stampa di martedì 19 gennaio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Italia Oggi – Concorso, uno su tre ce la farà – Numeri alla mano, solo il 30% degli aspiranti prof riuscirà ad ottenere la tanto agognata cattedra. In attesa della pubblicazione del bando che dovrebbe avvenire entro il 1° febbraio.
L’Unità – Boldrini e Giannini: “vigilare sui pericoli di oggi” – Il presidente della Camera e il ministro dell’Istruzione in viaggio con oltre 100 ragazzi delle scuole superiori nei luoghi della Memoria invitano a non sottovalutare le minacce che si profilano all’orizzonte.
Corriere della Sera – A scuola mi dicevano “ucciditi”, si lancia dalla finestra a 12 anni – Tragedia sfiorata a Pordenone, dove una ragazza di 12 anni si è buttata dalla finestra a causa, a quanto pare, delle continue vessazioni subite a scuola. Fortunosamente, l’estremo gesto non è costato la vita alla giovane studentessa.
Libero quotidiano – Tra Cattolica e Bocconi è guerra a colpi di universitette – Discutibile gara tra le studentesse delle due università milanesi che, per valorizzare i pregi dei rispettivi atenei, si sono confrontate a colpi di scatti hot sui social network.
La Stampa – Con la marijuana meno mal di testa – Uno studio americano dimostra le proprietà curative della cannabis, già ampiamente impiegata nella farmacologia moderna.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Patto MIUR-DIFESA: nel 2016 le scuole a bordo di una navicella spaziale

Next Article

Commissione europea: 1.300 tirocini retribuiti per giovani comunitari

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).