La rassegna stampa di martedì 16 febbraio

Stack

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Corriere della Sera – Il computer con l’archivio di Giulio e quell’ultima email a gennaio – Un vero e proprio archivio con nomi e contatti di dissidenti e sindacalisti egiziani: gli inquirenti adesso seguono la pista del “tradimento” di uno degli informatori di Giulio Regeni che lo avrebbe venduto ai suoi aguzzini.
Il Giornale – Ora la Giannini attacca i ricercatori: “Dibattito sterile” – La risposta del ministro Giannini alla ricercatrice costretta a fuggire dall’Italia per mancanza di finanziamenti che l’aveva invitata a non utilizzare il suo successo come vanto nazionale.
Il secolo d’Italia – A 88 anni si laurea con 110 e lode e una tesi su Foscolo e Dante – La bella storia di un’anziana di Carcaterra che è riuscita a coronare l’impegno dei suoi studi nonostante l’età e le difficoltà fisiche.
Corriere della Sera – Il Fisico, Inguscio nuovo presidente del Cnr – Leccese, nato nel ’50, di formazione fisico: il profilo del nuovo presidente del Centro Nazionale delle ricerche.
Il Mattino – Test d’ingresso, stop alla graduatoria I posti vacanti non verranno coperti – Sta facendo discutere la scelta del Miur di chiudere le graduatorie per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e di non assegnare i posti in esubero.
Italia Oggi – Ocse, la crisi abbassa i voti scolastici – Le congiunture economiche avrebbero, secondo i dati Ocse, una diretta correlazione con l’abbassamento delle medie nazionali.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Diritto allo Studio, la battaglia dell'UDU: "Serve una riforma totale del sistema"

Next Article

Faraone sull'Università Romena: "Nessuno diventerà medico. Chiuderemo quel titolificio"

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.