La rassegna stampa di lunedì 23 febbraio

La riforma della scuola è al centro dei quotidiani italiani. Dopo il congresso del PD di ieri a Roma, in cui sono state presentare le proposte principali dal premier Renzi e dal Ministro Giannini, ora si passa alle analisi, ai commenti, alle critiche.
Flavia Amabile su La Stampa racconta il congresso di ieri, tra proposte e contestazioni. La Repubblica, invece, si concentra sul rapporto OCSE, in particolare sulla matematica: gli italiani sono i peggiori tra i Paesi conteggiati, soprattutto a causa della pressione esercitata sugli studenti.
Il Corriere della Sera nell’edizione di Roma racconta la devastazione notturna ad opera dei vandali nella scuola elementare Oberdan del quartiere Monteverde.
Il Fatto Quotidiano si concentra sulla situazione borse di studio in Italia, diventata oramai insostenibile per gli studenti. Ma ancora il record di missioni all’Antartide, Facebook che sbarca all’Università di Catania e la proposta di partita Olanda-Italia per raccogliere fondi da destinare al restauro della Barcaccia del Bernini, dopo le devastazioni degli hoolingan.
Leggi e scarica la rassegna stampa di oggi rassegna stampa 23 febbraio

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di venerdì 20 febbraio

Next Article

Una laurea da studiare a fondo

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).