La rassegna stampa di lunedì 16 maggio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
La Repubblica – Dobbiamo ridurre il gap dalle superiori – Parla Gaetano Manfredi, Presidente CRUI e Rettore della Federico II di Napoli: “Eccessivo il distacco che separa il mondo dell’Università e quello del lavoro dagli studenti neo diplomati”.
La Repubblica – Caro prof estivo quanto mi costi: il tesoretto in nero delle ripetizioni – Un giro d’affari, rigorosamente in nero, che sfiora il miliardo di euro e che coinvolge ogni anno circa il 90% dei docenti titolari di una cattedra: l’affare ripetizioni esplode proprio nel periodo estivo, quando i ragazzi sono alle prese con la preparazione degli esami e lo studio per recuperare le materie più ostiche.
La Stampa – Impara l’arte e scordati di lavorare – L’indagine AlmaLaurea sui laureati in discipline artistiche e dello spettacolo: 1 su 2 rimane senza lavoro, mentre solo il 20% trova un impiego stabile. L’unico settore di convergenza resta quello della didattica nelle scuole medie.
La Stampa – Prof bacia studentessa 15 enne Arrestato per violenza sessuale – Succede in un Istituto Tecnico di Forlì, dove un docente 40 enne ha baciato una studentessa 15 enne durante l’orario di ricevimento. L’accaduto è stato ripreso dalle telecamere piazzate dalla Polizia precedentemente allertata per gli strani comportamenti del professore. Per l’uomo è scattato immediatamente l’arresto con l’accusa di violenza sessuale aggravata dall’età della vittima.
La Repubblica – Nell’occhio che scruta l’universo – Viaggio tra le montagne del Cile per scoprire il più grande radiotelescopio terrestre mai costruito: Alma. Alla scoperta dei segreti nascosti dell’universo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Appuntamento all'università: eventi, incontri, dibattiti da lunedì 16 a venerdì 20 maggio

Next Article

La Maturità dei Vip - Claudio Santamaria: “Guardate il vostro esame dall’alto”

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).