La Rassegna Stampa di giovedì 26 marzo

Dall’EXPO di Milano alle vacanze degli studenti in Europa, passando per la tragedia nei cieli di Francia che ha coinvolto anche una scolaresca tedesca. Sono tante, e diverse, le notizie di Scuola, Università e Ricerca sui principali quotidiani italiani di oggi.
Il Corriere della Sera, nell’edizione di Milano, si concentra sul numero dei partecipanti all’esposizione universale: 1 italiano su 5 sarà in fiera, con in primo piano tantissime scuole.
Italia Oggi parla invece delle vacanze degli studenti in Europa, dopo il dibattito sollevato dalle dichiarazioni di Poletti: sono gli studenti tedeschi ad avere il maggior numero di giorni di vacanza, spalmati soprattutto durante l’anno.
Ma ancora, la RomeCup della robotica, l’appello al premier Renzi per dare assistenza al bambino autistico in un asilo di Asolo, il commento dei sindacati alla riforma della scuola che sta approdando in Parlamento, e la risposta del ministro Giannini alla Camera sul gioco “sessista” in classe a Trieste.
Leggi e scarica la rassegna stampa di oggi Rassegna stampa 26 marzo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

I 5 festeggiamenti di laurea finiti peggio

Next Article

Studente si finge parente di Corrado Passera per passare il test

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.