La rassegna stampa di giovedì 25 febbraio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Corriere della Sera – Dai farmaci intelligenti alla nutrizione: i sette centri di ricerca per il dopo Expo – Presentato il progetto Human Tchnopole Italia 2040: sarà un polo di ricerca multifunzionale legato al tema di Milano Expo 2015.  Dalla lotta al cancro alle nuove forme di nutrizione, i settori di competenza del nuovo centro di ricerca che dovrebbe impiegare 1.500 risorse tra scienziati, studenti, tecnici e amministrativi.
Il Sole 24 Ore – Cattedre Erc per trattenere ed attrarre ricercatori – La proposta di creare delle vere e proprie cattedre di docenza finanziate stabilmente dal Governo, ai vincitori di assegni Erc che scelgano di svolgere la propria ricerca in Italia. Un fondo da destinare ai ricercatori per tutto l’arco della loro carriera così da aumentare l’attrattività del nostro Paese nel campo della ricerca scientifica.
La Repubblica – I giovani scoprono il lavoro in agricoltura, in arrivo 160 milioni per creare nuovi posti – Nuovi finanziamenti strutturali e di progetto destinati al settore green e agricolo: la risposta alla crisi lavorativa, soprattutto giovanile, sembra trovarsi sempre più nel ritorno alla terra.
Il Tempo – Le scuole raccontano l’Italia – La mostra inaugurata al Vittoriano di Roma raccoglie filmati, documenti e fotografie dagli archivi del Miur per raccontare il Paese attraverso i mutamenti della scuola italiana negli anni.
La Stampa – Agguati a Panebianco, identificati gli autonomi – Identificati i neo fascisti rei di aver aggredito il professor Panebianco, dell’Università di Bologna, a seguito di un suo articolo riguardo la possibilità di un intervento militare italiano in Libia.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricercatori di tutta Italia, unitevi. Appuntamento a Roma per "Salvare la ricerca"

Next Article

Dottore a 80 anni: sia è laureato a Perugia lo studente più "fuoricorso" d'Italia

Related Posts
Leggi di più

Film horror in una scuola media: studenti svenuti

È accaduto in una scuola di Cremona durante una supplenza. Proiettata la pellicola "Terrifier" vietata ai minori: gli alunni più sensibili hanno accusato malori e nausea. Lettera di protesta inviata al preside