La rassegna stampa di giovedì 05 maggio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Il Mattino – Bonus cultura agli immigrati. Gli studenti: “Atto di civiltà” – Il Governo ha deciso di estendere anche ai diciottenni extracomunitari con regolare permesso di soggiorno il bonus di 500 euro da spendere in formazione e cultura.
Il Giornale – Hack bocciata in matematica. la Fallaci una secchiona – Svelati i dettagli di alcune pagelle illustri: da Margherita Hack, che registra una clamorosa bocciatura in matematica, ad Oriana Fallaci, passando per Tiziano Terzani.
La Tecnica della scuola – Test Invalsi svolti dal 98% degli alunni – Il boicottaggio anti Invalsi non funziona: nonostante lo sciopero indetto ieri ed oggi dai sindacati Cobas, quasi la totalità degli studenti coinvolti ha regolarmente svolto la prova di valutazione.
Il Tempo – Quattro domande sbagliate nel test di medicina 2015 – Si riapre la battaglia dei ricorsi sul numero chiuso: sarebbero infatti 4 le domande sbagliate contenute nel test e altre 2 avrebbero potuto avere più di una risposta. Imprecisioni che potrebbero influire sull’attribuzione dei punteggi e quindi sull’assegnazione dei posti. 1.000 gli aspiranti camici bianchi che sperano in una riapertura delle graduatorie.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il cervello (da adulto) continua a contare con le dita. La scoperta di un'italiana negli States

Next Article

Test Invalsi al via, flop boicottaggio: prove svolte dal 98% degli studenti

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.