La circolare-parodia che istituisce la figura del docente Sanbernardo

“Il docente, dotato di fiaschetta come da protocollo, interverrà nei casi di assideramento nelle classi e nella ricerca e soccorso di alunni dispersi e/o congelati nei bagni”

Sta girando tra le chat dei docenti una circolare del Ministero dell’Istruzione che istituisce la figura del docente Sanbernardo per le Province autonome di Trento e Bolzano e per la Valle D’Aosta.

“Istituita nelle scuole di ogni ordine e grado, in considerazione della necessità di tenere aperte porte e finestre per garantire una buriana permanente, la figura del DOCENTE SANBERNARDO. Il docente, dotato di fiaschetta come da protocollo, interverrà nei casi di assideramento nelle classi e nella ricerca e soccorso di alunni dispersi e/o congelati nei bagni”. Così recita il documento che ovviamente è una parodia creata proprio dai docenti. Una divertente satira delle disposizioni ministeriali sul cambio d’aria all’interno degli adifici scolastici durante questa quarta ondata di covid-19 durante l’inverno.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mascherina che cambia colore se non filtra. Brevetto di uno studente del Politecnico di Torino

Next Article

Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".