Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

In arrivo un nuovo decreto per cercare di semplificare e uniformare le regole sui contagi a scuola. Si cercherà di alleggerire il carico dei tamponi sia alle famiglie che alle Asl abolendo l’obbligo, oggi in vigore per le scuole primarie, quando c’è soltanto un caso positivo nel gruppo classe. E alle superiori per tornare in classe non servirà più il certificato medico ma solo un tampone rapido.

Semplificare: è questa la parola d’ordine delle nuove regole sulla scuola che il Govern e il Ministrero dell’Istruzione, starebbe per varare sotto forma di decreto o circolare attesa per le prossime ore. L’obiettivo è quello di far emergere dalla palude di scartoffie, moduli e controlli i dirigenti scolastici che da quando la scuola è stata riaperta sono stati travolti da un lavoro prettamente burocratico e che ha innescato anche la recente polemica sul numero delle classi in Dad con il ministro Bianchi. Ma c’è anche l’esigenza di dare un segnale a studenti e genitori che in questo periodo sembrano essere totalmente disorientati dalla giungla di regole da seguire in classe e a casa che molto spesso però vengono disattese dalle stesse autorità, Asl in testa.

Ecco, quindi, che si sta pensando , come riporta oggi il quotidiano La Stampa, a semplificare alcune procedure: la prima riguarda la scuola primaria e l’accertamento di un caso positivo in classe. Ad oggi le regole impongono in classe lo scatto dell’autosorveglianza da parte delle famiglie (limitando al massimo le attività extra scolastiche) e l’effettuazione di due tamponi (T0 e T5) per scongiurare l’ipotesi della creazione di focolai. Regola che nel nuovo decreto dovrebbe essere completamente superata uniformando così il protocollo delle scuole primarie e quello delle secondarie in cui in caso di positività di un solo studente si continua ad andare a scuola senza bisogno di effettuare tamponi. Nel caso di due studenti positivi nel gruppo classe oggi la regola impone la Dad che però diventerebbe obbligatoria solo per gli studenti non vaccinati.

Cambiamenti in vista anche per quel che riguarda le medie e le superiori: per uscire dalla quarantena sarà necessario soltanto un tampone rapido invece che il certificato medico e il test effettuato dall’Asl (che di solito è un tampone molecolare).

Cambia anche la distribuzione delle mascherine Ffp2 che oggi sono consegnate in modo gratuito al personale scolastico a contatto con studenti fragili. La gratuità per tutti gli studenti non c’è nel nuovo decreto ma soltanto per quelli che si trovano nella condizione di “autosorveglianza”, quindi per quei ragazzi all’interno di classi dove è stato accertato un solo caso positivo, anche se la richiesta delle Regioni è quella di aumentare questa soglia proprio per evitare l’attivazione della Dad.

Total
3
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La circolare-parodia che istituisce la figura del docente Sanbernardo

Next Article
curriculum vitae per trovare lavoro

Curriculum Vitae: il primo passo per trovare lavoro

Related Posts
Leggi di più

Ue, quattro scuole italiane vincono il premio per l’insegnamento innovativo

Annunciati i vincitori dell'edizione 2022 del Premio europeo per l'insegnamento innovativo EITA- European Innovative Teaching Award: sono l'Istituto tecnico agrario “A. Trentin” di Lonigo (Vicenza), la scuola secondaria Statale di Primo Grado "G.Bianco- G. Pascoli" di Fasano (Brindisi), l'Istituto comprensivo "D'Azeglio-Nievo" di Torino e "Ettore Guatelli" a Collecchio (Parma). Il 25 ottobre la consegna dei premi a Bruxelles.