www.istruzione.it, il Miur presenta il portale dedicato all’orientamento. GUARDA IL VIDEO

SAMSUNG

“Sei milioni e 600.000 euro  per l’orientamento” – Si è tenuto questa mattina al MIUR l’incontro “Io scelgo, io studio” con cui è stato presentato il nuovo portale rivolto all’orientamento in entrata e in uscita della scuola secondaria di II grado e post-diploma.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza. “La scuola corrisponde al percorso di studi in cui lo studente deve realizzare se stesso, di conoscenza del mondo, prende atto del proprio progetto personale di ogni singolo ragazzo” – ha sottolineato il ministro.

“Abbiamo deciso di coinvolgere in primo piano le scuole, che sono il luogo dove ogni studente si forma. Tutta la società deve concorrere al successo dello studente, che si trasforma in successo anche per la scuola stessa”.

Il ministro è tornato anche sulla questione della bocciatura: “Anche per noi operatori scolastici la bocciatura rappresenta una sconfitta. Siamo noi in primo luogo a volere la promozione dello studente”.

Carrozza ha spinto molto sul concetto di orientamento precoce: “Dobbiamo cominciare da subito, affiancando un tutor allo studente per far crescere le potenzialità di ogni singolo e sfruttare i loro talenti. Il centro è lo studente ed il suo successo personale”.

Durante la mattinata è stato presentato anche lo spot sull’orientamento che verrà trasmesso sulle reti Rai. “Vogliamo dare la stessa dignità a tutti i percorsi: cosa voglio essere o quale corso scegliere – ha aggiunto il ministro.. Nell’attività dell’insegnante forte deve essere l’aspetto del mentore, colui che sa indirizzare. Lavoreremo con il massimo coinvolgimento degli studenti, perché sono loro i protagonisti della nuova scuola. Cercheremo persone che vengono dal mondo dell’impresa che vogliono aiutare i giovani attraverso la formazione. Si può parlare di una vera e propria riforma dell’orientamento”.

Alla conferenza hanno partecipato anche gli studenti dell’Istituto Rossellini di Roma, che hanno lavorato alla realizzazione del sito di riferimento del progetto per il MIUR. Durante la presentazione, inoltre, è stato proiettato il video della ex iena “Pif”, che ha raccontato la sua storia e il suo percorso scolastico.

“Non seguite solo i vostri amici o quello che dicono i vostri genitori: scegliete la strada che vi piace e per cui pensate di avere talento”, questi i consigli ai ragazzi. “Crediamo che l’orientamento sia fondamentale affinché ognuno faccia nella vita quello per cui ha maggior talento” – hanno commentato ai microfoni di CorriereUniv Chiara e Andrea, due studenti del Rossellini che hanno partecipato alla mattinata.

SAMSUNG

 

 

 

SAMSUNG

 

 

 

GUARDA IL VIDEO

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università Telematiche, ecco il rapporto del MIUR: "Numerose criticità, serve intervenire"

Next Article

La proposta del ministro Carrozza per le vacanze: "Meno compiti e più visite ai musei"

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".